Cultura e Musica

Proseguono i Concerti dei Turchini a Loano

Prosegue, a Loano, la rassegna “I Concerti dei Turchini”, organizzata dalla Confraternita delle Cappe Turchine con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano. Sabato 15 settembre, alle ore 21.00, nell’ Oratorio N.S. del SS. Rosario, ospiti dell’appuntamento dedicato al tema musicale “Inni e Cantici alla Madre di Dio” saranno il mezzo soprano Michela Bregantin e la pianista Gloria Gili. Michela Bregantin si è diplomata con il massimo dei voti presso il conservatorio di Adira “A. Buzzolla”. Ha studiato canto con i Maestri: Arrigo Pola, Wilma Vemocchi, Danilo Rigosa e Luisa Giannini. Ha vinto numerosi concorsi internazionali tra i quali Selinus di Castelvetrano, Donne Pucciniane di Lucca, Gaspare Stampa di Abano Terme, Martinelli Pertile di Montagnana, Festival di Primavera di Pyongyang dove ha rappresentato l’Italia.

Ha debuttato nel “Barbiere di Siviglia” come Berta e dopo una parentesi come Soprano, la sua vocalità ha trovato la naturale collocazione nel repertorio di Mezzosoprano (Falcon). Michela Bregantin possiede una voce brunita, potente ed estesa, ricca di armonici in tutti i registri e con una grande musicalità. Ha cantato in numerosi Teatri italiani, tra cui il Teatro Malibran di Venezia, il Comunale di Adria, il Verdi di Padova, il Goldoni di Livorno, il Verdi di Pisa, il Giglio di Lucca e il Dante Alighieri di Ravenna. All’estero si è esibita in Austria, Brasile, Corea, Germania, Russia e Svizzera. È stata Santuzza in “Cavalleria Rusticana” al fianco del grande tenore Giuseppe Giacomini. Tra le opere del suo repertorio ci sono Cavalleria Rusticana, Gioconda, La Favorita, Carmen, Don Carlo, La Forza del Destino, Werther, Adriana Lecouvrer, Nabucco, Il Trovatore, Aida, Rigoletto, Dido and Aeneas, Taimhauser. Si è dedicata molto alla musica sacra e sinfonica, interpretando il “Requiem” di Verdi, “Petite messe solemnelle” di Rossini, “Stabat Mater” di Pergolesi, “La Passione secondo Matteo” di Bach, “Mariazelle e Nelson messe” di Haydn, “Gloria di Vivaldi”. Ha cantato prime assolute come “Die hoctzeit” di Leitner, “Kirie” di Angelo Montegral. Da due anni fa parte dell’Accademia Montegral sotto l’esperta guida del M° G. Khun. Gloria Gili si è diplomata in pianoforte presso il conservatorio “G.Verdi” di Milano con Carlo Vidusso. Ha seguito corsi di perfezionamento con Pierre Sancan a Parigi, Pier Narciso Masi a Siena e Alexei Nasedkin a Zagabria. Nel 1978, l’incontro con Sergiu Celibidache segna per la pianista la svolta artistica più importante. Con il grande Maestro inizia un cammino di costante ricerca. Per sette anni segue i corsi di Fenomenologia della musica e di Direzione orchestrale all’Università di Monaco di Baviera e di Mainz, approfondendo lo studio del repertorio liederistico con il soprano Margaret Price. Svolge una intensa attività concertistica sia in Italia che all’ estero soprattutto in Germania, Grecia, Francia e Svizzera. Ad Atene ha partecipato a numerose registrazioni per la radio televisione ellenica. Collabora con diversi musicisti in formazioni cameristiche e all’ attività concertistica affianca una appassionata attività didattica. Ha tenuto corsi di perfezionamento e Master Class in Germania, in Grecia al Conservatorio Nazionale “M. Kalomiris” e in Italia in collaborazione con Pier Narciso Masi. In questi ultimi anni si è dedicata prevalente a programmi di musica sacra, lied spirituali e canto gregoriano. Ha fondato ed é direttore artistico dell’ Associazione musicale “Ottava cosmica” impegnata nella valorizzazione dei giovani talenti. Docente al conservatorio “G. Verdi” di Milano e attualmente responsabile dei pianisti accompagnatori per tutte le classi di strumento.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: