Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀCULTURA

Quiliano, festeggiati i 50 anni della biblioteca civica

Sono stati celebrati, alla presenza del sindaco Nicola Isetta, dell’assessore alla cultura Nadia Ottonello e di numerosi cittadini, i 50 anni della biblioteca civica aperta nel lontano 1969 dall’allora sindaco Picasso.

“Questo è un anniversario importante e ringrazio la scrittrice Anna Sarfatti”, ha dichiarato il vicesindaco ed assessore alla cultura Nadia Ottonello, “senza dimenticare il consiglio comunale dei ragazzi, la commissione biblioteca, il consiglio comunale degli adulti ed il primo cittadino. La nascita della biblioteca è molto importante per la nostra comunità e la presenza dei libri per noi è scontata anche se 50 anni fa non era così. La biblioteca è stato un investimento sul futuro e al momento della sua apertura era in Piazza Gramsci poi, dopo una serie di traslochi, è venuta qui. Il libro presentato è molto significativo e l’analogia libri-bambini è molto importante”.

Stessa soddisfazione da parte della scrittrice Anna Sarfatti :”Ringrazio i presenti dicendo che questo è un evento importante e festeggiare i bambini con i libri mi piace. Il libro è la metafora del sapere ed è un importante segnale per i nuovi nati; i volumi che scrivo sono i miei figli di carta e penso a loro con una particolare attenzione. Questo libro è molto importante per me perchè è nato dopo una sorta di ribellione all’idea di scrivere un altro libro riguardante i diritti, tema bello ma che chiude. Il mio ultimo libro è un gioco di differenze tra libri e bambini e sono felice che sia dedicato all’incontro per i 50 anni della biblioteca. Abbiamo fatto molta strada da quando c’erano molti analfabeti che firmavano con la croce ma non dobbiamo perdere tutto ciò e la lettura e la scrittura devono essere coltivate. Regalando un libro si regala l’amore per il sapere ed ho creato nel 2012 un libro che tratta il tema del pizzo paragonato al bullismo e le due storie vengono narrate in parallelo diventando un inno alla speranza”.

“Il traguardo dei 50 anni della biblioteca è importante per la nostra cultura”, afferma il sindaco Nicola Isetta, “e sono contento di essere qui. L’idea di abbinare i libri ai bambini è interessante perchè diventa una risorsa per il futuro e rivolgo i miei complimenti all’assessore Ottonello e a colui che ha avuto l’idea della biblioteca, il sindaco Picasso, e ringrazio la scrittrice Sarfatti per essere qui”.

“Oggi regaliamo un libro a tutti i nati nel 2019 e ricordiamo la nascita della biblioteca nella quale oggi sono presenti circa 15.000 volumi sempre in aumento. Questo è un evento semplice ma significativo e i libri ed i bambini guardano al futuro”, conclude Nadia Ottonello.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: