Attualità

San Matteo a Laigueglia

Ultimo giorno, a Laigueglia, per la fiera di «S. MaTè – da u-mò e da-a tera» (San Matteo dal mare e dalla terra), Artigiani e produttori, laboratori didattici, degustazioni sensoriali, concerti, gare di nuoto, rievocazioni storiche, visite guidate all’imponente chiesa parrocchiale, straordinaria testimonianza del barocco ligure: è l’accattivante programma della fiera di «S. MaTè – da u-mò e da-a tera» -San Matteo dal mare e dalla terra-, giunta alla trentasettesima edizione, che ha avuto inizio venerdì 20 settembre, dalla mattinata, in via Mazzini a Laigueglia e che proseguirà sino a oggi, domenica 22.

Ideata e organizzata dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con le associazioni locali di promozione turistica e culturale, la storica rassegna di fine estate comprende una grande varietà di stand espositivi – ben 120 – presenti nelle suggestive vie e piazzette del centro, affacciate sul mare. Sabato sera, alle 22,30, lo spettacolo dei fuochi d’artificio, accompagnato da diffusione di musica, ha illuminato il mare dal molo centrale.

Si sono svolte ieri le cerimonie religiose in onore del patrono San Matteo, la messa al mattino e la processione per le vie del paese al pomeriggio, con  il passaggio della “cassa” del santo. Le giornate della manifestazione hanno compreso un’iniziativa di divulgazione sulla raccolta differenziata, a cura di Idealservice, che il mattino di venerdì ha avuto luogo, sempre in via Mazzini. Altri momenti salienti dei giorni della fiera sono stati il concerto corale con Giorgio Piovano (organo) e il coro «Deo Gloria» dell’Istituto Diocesano di Musica Sacra, presso la chiesa san Matteo, venerdì alle 21.00 metre sabato, alle 10.00 e alle 18.00, in piazza Cavour,  ha tenuto la scena “A dita de S,Matè”, storica asta del pescato del giorno.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: