Attualità

Savona, aprono le Officine

Giochi di luce, spettacoli di danza, la mostra ReHabitat City e una performance di parkour: un ricco calendario di eventi per festeggiare l’apertura del nuovo centro polifunzionale Le Officine di via Stalingrado, a Savona, a partire dalle 17.30.Gli eventi inaugurali partiranno con gli interventi del Sindaco di Savona, Federico Berruti, di Stefano Imovilli, direttore divisione costruzioni Unieco, e di Alberto Benassi, presidente di New Co Savona S.p.A e direttore settore immobiliare Unieco. Ad accogliere gli ospiti e il pubblico sarà Francesco Giorda, eclettico artista di strada della Scuola di circo Flic di Torino.

Dopo il taglio del nastro, l’inaugurazione proseguirà con un ricco programma di performance artistiche site specific, ideate ad hoc per l’occasione: apre Re-Habitat, una performance basata sull’interazione tra danza contemporanea e arte figurativa, realizzata da Compagnia Ltdance Project, Centro Permanente Danza Let’s Dance e collettivo BeeLive; a seguire Gentleman on jump, un’acrobatica performance di parkour in cui “traceurs” in giacca e cravatta percorreranno il nuovo tracciato urbano disegnato da Le Officine attraverso corse, salti, volteggi, cadute e arrampicate, superando gli ostacoli in modo fluido e creativo. E sempre sulla sfida alla forza di gravità è basato Light on, spettacolo di danza verticale a cura di Flic, Scuola di Circo della Reale Società Ginnastica di Torino: attraverso la contaminazione dei linguaggi dell’espressione corporea contemporanea, la performance aprirà un varco temporale in cui il passato si collega al futuro evocando permanenza e trasformazioni del senso del luogo. Sarà infine la luce ad interagire con la struttura fisica del complesso, valorizzandone la peculiarità cromatica ed architettonica, attraverso i giochi di luce del lighting designer Alessio Guerra.
Accompagnerà l’inaugurazione la mostra temporanea Re-Habitat City – Savona e Le Officine tra passato presente e futuro, un’installazione multimediale ideata e realizzata da Lorenzo Immovilli e Manuela Chiapponi, che sarà visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 fino al 15 aprile: utilizzando documenti fotografici storici e contemporanei, raccolti grazie al contributo della Pinacoteca Civica del Comune di Savona e al supporto di soggetti privati che hanno messo a disposizione i propri archivi, il progetto sviluppa una profondità di sguardo che permette di attraversare le forme architettoniche, rendendole trasparenti, individuando dentro ai volumi e ai colori lo scheletro stratificato della storia di una città in continua trasformazione.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: