AttualitàCultura e Musica

Savona, presentati i nuovi progetti di Radio 104 Savona Sound

Sono stati illustrati, alla presenza dell’editore Marco Fiore, del direttore artistico Fabio Calvari e del vicesindaco di Savona Massimo Arecco, i nuovi progetti di Radio 104 Savona Sound, storica emittente radiofonica della provincia di Savona.

“Presentiamo il palinsesto che io ed il mio direttore artistico abbiamo realizzato”, dichiara Marco Fiore, “e aumentiamo gli orari delle trasmissioni portandoli dalle 7 alle 23 circa con speaker veterani ed altri nuovi; questi ultimi hanno fatto un corso con noi ed il progetto ha dato ottimi risultati poichè vogliamo una formazione allargata con sempre più figure professionali. La radio è di Savona e siamo sul territorio; ci piacerebbe molto che le istituzioni ci aiutassero e lavoriamo sul marketing per fornire un pacchetto completo aumentando le figure giornalistiche. Stiamo inoltre valutando un trasferimento di sede per ragioni di spazio poichè vogliamo una realtà più snella ed accessibile senza dimenticare un contatto diretto con le istituzioni; le nostre manifestazioni e gli eventi in piazza ci danno visibilità e collaboriamo molto con le diverse realtà del territorio tra cui l’Autorità Portuale, l’Unione Industriali e Confcommercio. Se non ci fosse stato il lockdown ogni sabato avremo trasmesso in diretta dal Palacrociere dove ci sarebbe stata la nave Costa Smeralda; occorre fare rete perchè viviamo di sponsor e uscendo dai confini provinciali il nostro nome potrebbe essere una limitazione ma noi stiamo lavorando ad un progetto per ampliarci in tutta la regione Liguria. Credo in questo nuovo progetto e tutti noi vogliamo aiutare i giovani savonesi a restare in questa magnifica terra; ci piacerebbe dialogare con le scuole e con le diverse etichette discografiche. Siamo già presenti, nella versione streaming, nelle zone di Torino, Milano e della Sardegna ed oltre a occuparci delle notizie del territorio trasmettiamo informazioni a livello nazionale; solitamente realizziamo eventi tra la gente per farci conoscere ma a causa del covid abbiamo dovuto rinunciare a tutto ciò e le istituzioni possono aiutarci standoci accanto durante queste manifestazioni. Il nostro principale obiettivo è quello di allargarci, entro l’anno, in tutta la regione e l’unico ostacolo è la burocrazia; vorremmo anche avere una nuova sede che ci piacerebbe “inaugurare” con la nostra presenza al Festival di Sanremo e chiediamo alla collettività di ascoltarci senza dimenticare le aziende che credono nel nostro progetto”.

Stessa soddisfazione da parte del direttore artistico :”A breve inizierà la nuova stagione, l’emergenza sanitaria ci ha fatto capire la strada da percorrere ed il progetto regionale è un passo importante; la radio è proiettata nel presente e nel futuro ma non rinnega il passato. La nostra attenzione sarà rivolta soprattutto alla fascia di giovani dai 15 ai 25 anni che troppo spesso non ascoltano la radio visto che non intercetta i loro bisogni; la musica è una parte della radio ed i programmi fanno la differenza. Ci rivolgiamo ad un pubblico vasto ed il nuovo speaker Mattia Salvatico parlerà ai giovani mettendo musica fresca pensata soprattutto per i ragazzi ed ogni tema verrà affrontato con leggerezza per non stancare gli ascoltatori. Dalle 7 alle 10 ci sarà il programma This Morning, a seguire la trasmissione On Air, dalle 13 alle 14 sarà la volta di City Club Generazione 104, dalle 14 alle 17 solo al lunedì ci saremo io e Gianluca Firpo mentre dalla 17 alle 20 sarà la volta di Start, da martedì al venerdì ci sarà Francesca Battiato e Gianluca Firpo e per finire dalle 23 alle 24 verranno trasmessi successi internazionali con un’ora di musica mixata. Radio 104 dà ai giovani la possibilità di far sentire la loro musica come è avvenuto il 27 agosto a Villa Groppallo aiutando i giovani del territorio; la padline di un ragazzo di Varazze con il brano Pellicole è già in onda ma collaboreremo con l’informazione per dare sempre di più notizie legate al territorio. Per noi è importante dare spazio ai talenti musicali ma il vero problemi dei giovani della zona è quello di diffondere la loro musica; noi diamo loro spazio e li trattiamo come i big perchè la radio lo deve ai nostri ragazzi ed occorrono nuove idee”.

“Marco Fiore è un bravo imprenditore, giovane e savonese e vuole investire in città non chiedendo soldi a nessuno ma ha importanti idee, progetti ed un’ottima squadra; Radio Savona Sound è legata alla mia giovinezza ed è rinata nel solco della tradizione creando un’importante occasione per fare restare i giovani sul territorio. Occorre rimboccarsi le maniche, investire e credere in noi stessi ma ognuno deve fare la sua parte e l’amministrazione deve fare cosa è di sua competenza ma ci vogliono persone con le idee giuste; siamo vicino a chi investe nella nostra città ma gli enti pubblici devono amministrare i fondi che ricevono dai cittadini per garantire tutti i servizi. Vogliamo crescere e portare il nome di Savona al di là dei confini regionali con questa idea della radio regionale è un buon biglietto da visita”, conclude il vicesindaco Massimo Arecco.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: