Economia

Secondo compleanno per la Comunicazione Unica

Sono circa 43 mila le pratiche arrivate in due anni agli uffici camerali di Savona attraverso la Comunicazione Unica (ComUnica), procedura telematica unificata con la quale, dal primo aprile 2010, è possibile dialogare attraverso un unico canale con il Registro delle Imprese delle Camere di Commercio e gli archivi di Inps, Inail e Agenzia delle Entrate. Fotografato il 24 marzo scorso, il dato – 42.691 pratiche – indica che le imprese savonesi hanno utilizzato a fondo questo nuovo strumento “on line”, messo a disposizione per modificare informazioni o caratteristiche riguardanti la propria azienda e per semplificare le incombenze a chiunque intenda dare vita ad una nuova attività imprenditoriale, adempiendo a tutti gli obblighi di legge direttamente on-line e con pochi “click” del mouse.

La procedura ComUnica – disponibile sul sito www.registroimprese.it – deve essere obbligatoriamente utilizzata dagli oltre 6 milioni di imprese attualmente esistenti in Italia. La “regia” del sistema è affidata alle Camere di Commercio che, attraverso InfoCamere, costituiscono il front office per tutte le comunicazioni che gli interessati sono tenuti ad inviare ai fini dell’iscrizione al Registro delle Imprese, dell’attribuzione del codice fiscale e/o della partita IVA (Agenzia delle Entrate), ai fini previdenziali (INPS) e assicurativi (INAIL). In questo modo ComUnica rende possibile al neo-imprenditore – o a chi un’impresa l’ha già – di dialogare con la Pubblica Amministrazione attraverso un solo soggetto (la Camera di Commercio) che provvede in modo del tutto trasparente a comunicare alle altre amministrazioni interessate i dati di competenza di ciascuna. “ComUnica ha dato un fondamentale impulso alla digitalizzazione – sottolinea il presidente della Camera di Commercio di Savona, Luciano Pasquale -. Da un lato consente agli utenti di svolgere tutte le operazioni direttamente dal proprio ufficio, riducendo i costi e semplificando le procedure. Dall’altro lato, la Pubblica Amministrazione, impegnata in un necessario processo di riduzione dei costi di sportello e di personale, può comunque garantire un servizio disponibile in modo continuo, sicuro ed efficiente”. “Il successo di ComUnica – afferma il direttore generale di InfoCamere, Valerio Zappalà – ci rende giustamente orgogliosi, confermando l’utilità per le imprese e i professionisti di questo servizio semplice, efficace e tecnologicamente all’avanguardia.”

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: