Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Sentori d’olio, di basilico, di faggio

Ancora due notizie sull’agricoltura e la forestazione.

Sono tre le aziende agroalimentari della provincia di Savona ammesse alla ripartizione dei fondi previsti dal bando regionale del Programma di sviluppo rurale, che prevede un finanziamento totale di 4,3 milioni di euro,quale “Supporto agli investimenti nella trasformazione, commercializzazione e sviluppo dei prodotti agricoli”. Le domande pervenute erano state 22,  risultate tutte ammissibili. Tuttavia, l’importo complessivo delle richieste è risultato pari ad oltre 5,1 milioni, superando il budget a disposizione; si è quindi proceduto allo scorrimento della graduatoria e sono state finanziate le prime 18 domande.

Tra queste, le tre presentate da aziende savonesi. La più rilevante riguarda il progetto di investimento del Frantoio Tavian di Vado Ligure, che ha ottenuto risorse per 228 mila euro (la richiesta era di 305 mila). Finanziate anche la società agricola consortile Compagnia del Basilico di Cisano sul Neva con 47 mila euro e la società cooperativa agricola OPAlbenga di Albenga con 30 mila euro.

Se ci spostiamo nell’ambito forestale è da mettere in evidenza il sistema di viabilità forestale che la Ditta La Quercia di Bardineto provvederà a realizzare nelle località Vutò e Garna, nel Comune di Osiglia, a servizio dei boschi della zona, in particolare della faggeta che sale sino al colle del Melogno, nel territorio del Comune di Calizzano. L’iniziativa, anch’essa sostenuta da fondi del programma di sviluppo rurale, si pone l’obiettivo di migliorare i pregi ambientali e l’ecosistema dell’Alta Valle Bormida, valorizzandone gli aspetti naturalistici. La ditta di Bardineto si è aggiudicata il bando a procedura negoziata gestito dalla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Savona, con un’offerta pari a 98 mila euro (oltre Iva), in ribasso del 14,81% rispetto alla base d’asta.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: