Attualità

Sguardi incrociati sulla malattia di Alzheimer

Si intitola “La strana malattia. Sguardi incrociati sulla malattia di Alzheimer”, l’evento che si terrà tra il 17 e il 27 maggio a Finale Ligure e Pietra Ligure. Organizzato dall’Associazione onlus Amici di Babouche e patrocinato da Fondazione De Mari, Alzheimer Liguria, Federazione italiana Alzheimer, Istituto Italiano di Bioetica, SIGG Liguria, Fondazione Movimento Bambino, Regione Liguria, ASL2 e dai Comuni di Finale Ligure e Pietra Ligure, è finalizzato all’informazione allargata e alla sensibilizzazione circa le problematiche e le prospettive di cura collegate a questa dirompente patologia, di grande impatto sociale e quindi tale da riguardare tutti direttamente o indirettamente.

La chiave di lettura generale è la pluralità, sia della considerazione della malattia (medica, paramedica, famigliare, sociale a vari livelli, bioetica, educativa, psicologica ecc.), sia dei soggetti colpiti (malati, famigliari, collettività), sia dei linguaggi attraverso cui se ne parla: musica, teatro, letteratura, tavola rotonda, cinema, pittura, fotografia, spazi espositivi. Le iniziative in programma il 26 e 27 maggio saranno precedute da eventi preparatori, accompagnati da una raccolta fondi da indirizzare ad un progetto riferito alla malattia. Il progetto si avvale della direzione scientifica di Massimo Tabaton, personalità scientifica di primo piano nello studio e nella cura della malattia, per la parte medica, della psicologa Maria Rita Parsi, presidente della Fondazione Movimento Bambino, per la parte psicopedagogica, e della collaborazione ideativa del geriatra Ernesto Palummeri.

Questo il programma delle iniziative:

Giovedì 17 maggio, ore 21
CINEMA ONDINA – FINALE LIGURE
Proiezione del film “Una sconfinata giovinezza” (2010) di Pupi Avati
Introduce l’Assessore alla Cultura del Comune di Finale Ligure, Nicola Viassolo. Segue dibattito con Orietta Ortino, medico e Federico Ghiglione. Coordina Vilma Parenti

Venerdì 18 maggio, ore 20
ISTITUTO ALBERGHIERO DI FINALE LIGURE
Cena benefica per raccolta fondi a favore della ricerca sull’Alzheimer. Per prenotazioni telefonare : 019 691245 / 019 691372

Dal 24 maggio al 3 giugno
AUDITORIUM SANTA CATERINA – FINALE LIGURE BORGO
Mostra Fotografica di Luca Forno ed Emilio Rescigno a cura di Marco Riolfo
Giovedì 24 maggio, ore 21
AUDITORIUM DI SANTA CATERINA – FINALBORGO
“Walzer con l’Alzheimer”, di Annamaria Garavoglia
QUADRI POESIA E DANZA
Con la “Compagnia di Espressione Corporea” di Finale Ligure. Regia e Coreografie di Luisa Zanoli
Intorno ai quadri di Annamaria Garavoglia si articola uno spettacolo di poesia, danza e narrazione di sofferenza e affettività, collegate alla malattia di Alzheimer. Conclude lo spettacolo il tragicomico monologo di Enzo La Corte, dedicato alla suocera.

Venerdì 25 maggio, ore 21
CINEMA ONDINA – FINALE LIGURE
Proiezione del film “Una separazione” (2011) di Asghar Farhadi
Segue dibattito con Marina Toselli, psicologa e Federico Ghiglione. Coordina Vilma Parenti

Sabato 26 maggio Ore 15
AUDITORIUM SANTA CATERINA – FINALBORGO
Introduce l’Assessore alla Sanità del Comune di Finale Ligure, Gianmario Massazza. Inaugurazione del Salone della Care, da un’idea di Gloria Bardi, coordinatrice Luisa Zanoli, Direttore Scientifico Prof. Ernesto Palummeri.

Tavola rotonda coordinata da Ernesto Palummeri, cui parteciperanno:

Edi Accornero Ass. “Dei dell’Acqua”, Pet Therapy
Elio Berti, Clown Therapy Osp. San Paolo, Savona
Claudia Bianchi, Rsa Galliera
Ivo Cilesi, Supervisore Responsabile Terapie non Farmacologiche area Alzheimer (Doll Therapy)
Emanuela Galbiati, Arteterapia
Manuela Iona, psicoterapeuta (Caffè Alzheimer)
Maurizio Panicci, Ass. AQUA, Stimolazione Musicale
Emanuela Pasin, psicoterapeuta (Terapia fiaba per l’Alzheimer)
Federica Pennino, Istituto di Bioetica, Etica della Cura

Ore 17
– Incontro con lo scrittore Lorenzo Licalzi, autore del libro “Che cosa ti aspetti da me”

Dalle ore 15 alle ore 19,30
Stand dedicati all’esposizione delle varie possibilità terapeutiche: Memory Training, Pet-Therapy, Doll-Therapy, Musicoterapia, Fiabaterapia, Alzheimer Caffè, Clown Therapy, Ortoterapia, con l’ausilio di proiezioni video e spot dedicati all’Alzheimer.
Ore 17,15 nella cappella affrescata con prenotazione, (Tel. 340 8820378)
Laboratorio esperienziale di Memory Training

Ore 21
– CINEMA TEATRO COMUNALE “GUIDO MORETTI” – PIETRA LIGURE
Spettacolo teatrale “La strana malattia” di Gloria Bardi, interpretato da Gli Amici di Babouche. Regia di Gloria Bardi con la collaborazione di Anna Paola Bardeloni, coreografie di Luisa Zanoli. Introduce il Sindaco di Pietra Ligure, Luigi De Vincenzi
Intervengono il prof. Massimo Tabaton e Giampaolo Cassinari. Presenta Renata Gibbone

“La strana malattia”: così Alois Alzhaimer chiamava il male degenerativo che poi prese il suo nome e che consiste in una progressiva morte neuronale per gli effetti di una proteina killer, dal nome seducente: beta-amiloide. Il testo di Gloria Bardi che Gli Amici di Babouche portano in scena, col supporto registico di Anna Paola Bardeloni, parte proprio da una fugace personificazione della proteina e si sviluppa in successione cronologica, attraverso quadri biografici, che rappresentano la vita di Alzheimer, la vicenda di Augusta D, prima malata con diagnosi, e poi Rita Hayworth, il pittore William Untermholen ecc., per approdare, dopo un momento coreografico curato da Luisa Zanoli, a un caotico girotondo di diverse ossessioni. La frammentarietà e la ripetizione ossessiva, tipici della malattia, diventano stile narrativo e il racconto si riavvolge su se stesso, esattamente come il ritornello tragico e a tratti irritante dei vari protagonisti. L’Alzheimer va in scena senza semplificazioni e senza abbellimenti, in modo talora spietato talora struggente, alla ricerca di una verità che si incarna dolorosamente nelle vite di chi ne è colpito. Nello spettacolo, oltre al teatro e alla danza, si alterneranno linguaggi di tipo cinematografico, musicale e documentaristico, come nel caso dei resoconti clinici di Augusta D. L’obiettivo che gli Amici di Babouche si propongono è rendere protagonista, attraverso le sue vittime, una malattia su cui c’è allarme sociale e grande sofferenza personale.

Domenica, 27 maggio
– AUDITORIUM DI SANTA CATERINA – FINALBORGO
CONVEGNO “ALZHEIMER: SGUARDI INCROCIATI SULLA MALATTIA

Ore 9,00 Introduce il Sindaco di Finale Ligure, Flaminio Richeri

Ore 9,30-11
L’ALZHEIMER IN LIGURIA
Coordina Giampaolo Cassinari, presidente sezione ligure della Federazione Italiana Alzheimer: “Dall’esperienza personale all’impegno associativo”
Dr. Fabio Bandini, primario del reparto di Neurologia dell’Osp. S. Paolo di Savona:
“Il profilo clinico della malattia di Alzheimer”.
Marco Riolfo, Responsabile Regionale Relazioni Esterne del Corpo Nazionale Soccorso Alpino Speleologico: “Cronache di smarrimento”
Stefano Quaini, medico, Presidente Commissione Sanità della Regione Liguria: “L’Alzheimer nella sanità ligure e l’allocazione delle risorse”

Ore 11.30- 13.00
L’ALZHEIMER IN PRATICA
Coordina Ernesto Palummeri, geriatra: “Progetti riabilitativi”
Stefania Costamagna, giurista e consulente del tribunale dei diritti del malato: “I problemi di tipo giuridico legati alla situazione di demenza”
Monica Follador, scrittrice: “Io, madre di mia suocera. Una testimonianza”
Marina Toselli, psicologa e formatrice: “Psicologia del malato e di chi l’assiste”

13.00-13.30 dibattito

A latere nella mattinata del 27 nei chiostri di Santa Caterina
Stand dedicati all’esposizione e approfondimento delle varie possibilità terapeutiche.

Ore 13.30 – Pausa pranzo

Ore 14.00 – 15.30 Dibattito con tutti gli esperti della mattinata

Ore 15.30 – 17.30
“C’era una volta l’arteriosclerosi”, coordina Gloria Bardi (storia della malattia e rassegna bibliografica)

Massimo Tabaton, neurologo, docente universitario, ricercatore: “La ricerca e le prospettive terapeutiche”

Maria Rita Parsi, psicologa, docente universitaria, presidente della Fondazione Movimento Bambino: “La relazione tra nipoti nativo-digitali e nonni affetti da demenza”

Luisella Battaglia, bioeticista, docente universitaria, direttrice scientifica dell’Istituto di Bioetica, membro del CNB: “Riflessioni bioetiche sulla malattia”.

Ore 17 – 19 nella reception dell’Auditorium di Santa Caterina
Sportello di auto-aiuto ai familiari di malati d’Alzheimer, per operatori del settore, ecc. sono gradite prenotazioni (Tel. 340 8820378)

Ore 17.30 – 18.30
Dibattito conclusivo.
Ore 19
CHIOSTRI DI SANTA CATERINA
Concerto con il Coro 5 Terre “People around”
Giro del mondo in musica

DA SABATO 26 MAGGIO (ORE 15/19) A DOMENICA 27 (ORE 9,30 / 16,30),
NELLA RECEPTION DELL’AUDITORIUM, SARA’ ATTIVO IL SERVIZIO DI
“INFO POINT ALZHEIMER”

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: