Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Sicurezza bus: le body cam per il personale di TPL Linea

TPL Linea ha acquistato delle body cam per il personale di verifica/controllo alle fermate e sul parco mezzi dell’azienda di trasporto savonese. Un’altra azione per la sicurezza dei dipendenti e sui bus di linea nel savonese.

 Le body cam sono delle telecamere portatili, in dotazione al personale per accertare eventuali responsabilità durante verifiche e/o accertamenti.

 TPL Linea ha inoltre avviato una specifica formazione al personale viaggiante su forme e modalità di utilizzo delle body cam, anche in relazione a quanto disposto dal Garante della privacy e dalla stessa normativa in vigore.

 Durante l’attività di controllo e la verifica dei titoli di viaggio, il personale addetto, in caso di rischio o pericoli oggettivi, potrà attivare un apparato indossabile (body cam) per tutelare la propria incolumità. E con un semplice tasto manuale registrare filmati audio e video per determinare i fatti accaduti. Quindi, la messa in funzione della telecamera viene effettuata direttamente dal controllore/verificatore (solo in caso di effettiva necessità).

 La body cam sarà legata alla divisa del personale addetto sul petto e riprenderà l’area antistate il verificatore che la indossa.

 Le body cam registrano immagini che sono conservate sul dispositivo: TPL Linea ha individuato in 7 giorni (168 ore) di registrazione/conservazione un tempo congruo rispetto alle finalità perseguite.

 Un altro investimento di TPL Linea nel segno della sicurezza: stop ad aggressioni, danneggiamenti e altri fenomeni violenti – affermano la presidente di TPL Linea Simona Sacone e il direttore generale Giovanni Ferrari Barusso – Tecnologia al servizio del personale viaggiante e dei nostri utenti in situazioni di pericolo o, come prevede la legge, segnalazioni utili alle stesse forze dell’ordine per la ricostruzione di determinati accadimenti oggetto di attenzione”.

 Saranno impiegate sulle linee che presentano i maggiori rischi, auspicando in un altro effetto deterrente utile a fermare malintenzionati o persone violente, come le misure introdotte dall’azienda di trasporto nell’ultimo anno: dalle chiamate di soccorso collegate al servizio NUE 112 di Regione Liguria, alle guardie giurate in estate e infine la stessa convenzione con le polizie locali per controlli mirati sugli autobus di TPL Linea”.

 L’obiettivo primario delle nuove dotazioni è di preservare ancora di più la sicurezza dei nostri dipendenti, delle persone a bordo e l’integrità dei mezzi, con particolare riferimento alla più frequente casistica di illeciti registrata sui bus e le infrastrutture aziendali” concludono i vertici di TPL Linea.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: