Politica

Silvestro e Chiarbonello: creare più contatto tra i giovani albissolesi e le imprese savonesi

La mozione da noi presentata è “a costo zero” e chiede semplicemente al Sindaco e all’Assessore all’istruzione di istituire sul sito internet del Comune, una sezione dedicata appunto ai residenti laureati della ns Città, i quali potranno, una volta autorizzato il trattamento dei dati, inserire le proprie generalità, comprensive della Facoltà e del voto di Laurea ed eventuali esperienze lavorative, così da far incontrare domanda ed offerta di lavoro nell’ambito territoriale della provincia.

La ns iniziativa vorrebbe contribuire a creare un circolo virtuoso tra i ns giovani talenti locali e le imprese che operano a livello provinciale, premiando il merito. La proposta si rivolge ai laureati e cioè a coloro che hanno proseguito gli studi ai livelli più alti, con impegno e sacrifici loro e delle loro famiglie, perché proprio loro con le specifiche competenze acquisite possono aumentare la produttività e differenziarci nella globalizzazione economica e quindi contribuire ad una rinascita del ns territorio. A livello nazionale ci troviamo invece adesso nella paradossale situazione di un Paese che vuole uscire dalla crisi ma rischia di non far fruttare i talenti ancora presenti, prima che migrino definitivamente all’estero impoverendo ulteriormente il territorio. I recenti dati Istat certificano una disoccupazione giovanile del 36 % e varie indagini statistiche sulla condizione occupazionale dei laureati hanno evidenziato che ad un anno dalla laurea ha trovato lavoro meno della metà del campione di laureati preso in considerazione. Situazioni di questa natura non possono e non devono lasciare indifferenti le Istituzioni e soprattutto le Amministrazioni Pubbliche, ma indurle ad assumere ogni iniziativa utile a sostenere l’occupazione. Riteniamo che una maggiore visibilità dei curricula, attraverso la pubblicazione, anche parziale, degli stessi sui siti istituzionali degli Enti territoriali sarebbe idonea a facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, in un’ottica di valorizzazione della risorse del territorio. Pensiamo che il sostegno al merito da parte dell’Ente comunale, non avrebbe solamente un valore simbolico ma ben potrebbe innescare un circolo virtuoso di valorizzazione dei talenti locali all’interno delle realtà imprenditoriali provinciali e , contribuendo a fare diminuire il fenomeno della “fuga dei cervelli”.

Questi i motivi che ci hanno indotto a presentare tale seguente proposta di mozione:

All’attenzione
del Sindaco di Albissola Marina
SEDE

OGGETTO: PROPOSTA DI MOZIONE AL CONSIGLIO COMUNALE “DIAMO VISIBILITA’ AL MERITO” – Possibilità di pubblicazione sul sito Istituzionale del Comune di Albissola Marina delle generalità dei laureati residenti nella ns cittadina.

I sottoscritti consiglieri

Premesso che:
· la Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, all’art. 26 sancisce il principio meritocratico affermando che “L’istruzione tecnica e professionale deve essere messa alla portata di tutti e l’istruzione superiore deve essere ugualmente accessibile a tutti sulla base del merito” e che “L’istruzione deve essere indirizzata al pieno sviluppo della personalità umana” ;
· la Costituzione della Repubblica Italiana, dopo aver stabilito all’art.9 che “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica” precisa all’articolo 33 la rilevanza del merito personale, stabilendo che “i capaci ed i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi”;
· l’istruzione viene concepita dalla Costituzione come mezzo idoneo ad assicurare il pieno sviluppo della persona umana, indipendentemente dalla condizione di partenza sfavorevole di qualcuno, come chiarito dall’art.3 della stessa Carta, laddove si enuncia che è “compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale”;
· la Legge 30 Dicembre 2010 n.140, di riorganizzazione del sistema universitario, all’art.1 sostiene la necessità di valorizzare e promuovere il merito;
· la nostra Repubblica viene definita in Costituzione come “fondata sul lavoro” (art.1 Cost.) e, pertanto, “riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto” (Art.4 Cost.)

Preso atto che:
– recenti dati Istat certificano una disoccupazione giovanile del 36 %;
– varie indagini statistiche sulla condizione occupazionale dei laureati hanno evidenziato che ad un anno dalla laurea ha trovato lavoro meno della metà del campione di laureati preso in considerazione;
– situazioni di questa natura non possono e non devono lasciare indifferenti le Istituzioni e soprattutto le Amministrazioni Pubbliche, ma indurle ad assumere ogni iniziativa utile a sostenere l’occupazione.

Ritenuto che una maggiore visibilità dei curricula, attraverso la pubblicazione, anche parziale, degli stessi sui siti istituzionali degli Enti territoriali sarebbe idonea a facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, in un’ottica di valorizzazione della risorse del territorio.

Constatato che il sostegno al merito da parte dell’Ente comunale, non avrebbe solamente un valore simbolico ma ben potrebbe innescare un circolo virtuoso di valorizzazione dei talenti locali all’interno delle realtà imprenditoriali provinciali e , contribuendo a fare diminuire il fenomeno della “fuga dei cervelli”;

Chiedono al Sindaco di Albissola Marina e all’Assessore all’Istruzione di sensibilizzare l’Università degli Studi di Genova ed il polo universitario di Savona, affinché si possa pubblicare sul sito istituzionale del Comune, direttamente o tramite collegamento informatico, l’elenco dei laureati residenti nel territorio comunale con generalità, facoltà e voto di laurea, previa autorizzazione degli stessi laureati.

I consiglieri comunali di Nuova Rotta

Luigi Silvestro e Furio Chiarbonello

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: