Attualità

Sostegni al turismo regionale: possibili anche per i Fondi Europei

La Giunta regionale ligure ha confermato la propria adesione alla terza fase del Programma di cooperazione transfrontaliera europeo Italia-Francia Alcotra – Alpi Latine Cooperazione Trasfrontaliera – 2014-2020 dei Pitem e Piter, tra cui il Pitem M.I.T.O. (Modelli integrati per il turismo outdoor nello spazio Alcotra), investendo della qualità di soggetti attuatori l’Agenzia Regionale di promozione turistica “In Liguria” ed il Parco Naturale Regionale delle Alpi Liguri . Il progetto Mito n. 5 Esperienze Outdoor si pone come obiettivi generali la realizzazione e la sperimentazione di due modelli comuni: un calendario di informazione turistica dedicato all’outdoor ed un programma di gestione eventi, che abbiano come tema centrale gli sport outdoor.

“Per raggiungere tali obiettivi – spiega l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino – il progetto prevede azioni di comunicazione e promozione, lo studio e la condivisione di un format ‘esperienze outdoor’, integrato ad un’attività di promozione attraverso eventi in tutto il territorio oggetto del progetto e la sperimentazione di un modello innovativo per la gestione di eventi outdoor. Il progetto Esperienze Outdoor si inserisce quindi nella strategia del Pitem M.I.T.O. contribuendo a rendere l’area Alcotra una ‘destinazione outdoor’ grazie al rafforzamento e all’introduzione di modelli di innovazione turistica, capitalizzando i risultati raggiunti dai progetti precedenti, con il risultato atteso di rafforzare l’offerta locale in termini di implementazione degli spazi, strumenti e servizi di scoperta del territorio”.

Sempre sul piano dei provvedimenti riguardanti il turismo  é da segnalare la pronta risposta delle aziende liguri al bando del “Patto per il turismo”, aperto il 22 giugno. Sono già 1384 le assunzioni perfezionate, entro la giornata del 9 luglio, da 470 aziende del settore turistico, per contratti a tempo determinato di almeno quattro mesi, 41 le proroghe di contratti già in essere, 7 le trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato. Le domande, presentate a tempo di record, come sottolineato dalla Regione, valgono 4.052.562,05 euro di bonus e dunque superano ampiamente i 2,4 milioni stanziati dal bando di quest’anno. “Provvederemo appena possibile al rifinanziamento – imnforma ancora l’Assessore regionale al lavoro e al turismo Gianni Berrino – e non solo per coprire le domande già presentate: il grande interesse manifestato dalle imprese fa prevedere un ulteriore, significativo incremento. Davvero un bel segnale di vivacità e di voglia di ripresa da parte di un settore che sta pagando un prezzo enorme alle emergenze sanitaria e logistica”.

I primi monitoraggi effettuati da Filse successivamente all’apertura dello sportello hanno evidenziato l’utilità dello strumento messo in campo dalla Regione nell’ambito del POR FSE – Programma operativo Fondo Sociale Europeo  – 2014-2020. Nel corso della seduta di Giunta del 10 luglio sono state aggiunte le agenzie di viaggio e i tour operators tra le tipologie di imprese che potranno accedere ai contributi. “Il bonus assunzionale si è dimostrato un valido strumento di politica attiva per promuovere l’inserimento lavorativo di disoccupati – riferisce ancora Berrino – l’inclusione delle agenzie di viaggio e dei tour operators tra le imprese beneficiarie degli incentivi rappresenta un ulteriore possibile sbocco occupazionale per chi non è stato immediatamente riavviato al lavoro a causa dell’emergenza sanitaria per Covid-19, e che risulta in possesso di competenze ed esperienze professionali maturate nel settore”.

Da sottolineare ancora che tali utili misure di sviluppo e di supporto all’economia turistica, messa a dura prova, sono sostenute da Fondi Europei!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: