Attualità

Specchi, dove collocarli in camera da letto: consigli per un arredo ottimale con le superfici riflettenti

Un singolo elemento di design per valorizzare un’intera stanza e risolvere la questione dell’arredo in un colpo solo. Oggi, le soluzioni per arredare un ambiente in modo attuale e semplice sono molteplici, specialmente se ci si orienta verso elementi di arredo che, per le loro caratteristiche di design, sono in grado di apportare un valore artistico a tutta la stanza, senza che questa necessiti di altro.

Vogliamo rivolgere quest’attenzione particolare alla camera da letto, la stanza forse più importante in quanto deputata al nostro relax e riposo. L’elemento che pensiao possa aarricchire questo spazio prezioso delle nostre abitazioni è lo specchio.

Uno specchio di design da collocare dove?

Per un’indicazione più concreta circa l’utilizzo di uno specchio di design per camere da letto ci siamo rivolti a un team di esperti, che ci ha illustrato alcuni aspetti vantaggiosi riguardanti la collocazione di queste opere di design in camera da letto.

Uno specchio appeso sopra la testiera del letto:

  • è sia funzionale sia ornamentale;
  • aggiunge luminosità all’ambiente;
  • crea l’illusione di un ambiente più ampio. 

Di seguito passiamo ai consigli degli esperti sulla scelta della giusta collocazione dello specchio al di sopra della testiera del letto. Iniziamo dallo stile.

Lo stile dello specchio: quale scegliere

Il ventaglio di stili nell’ambito degli specchi è davvero ampio. Lo specchio è un elemento che ha una duplice funzione, quella funzionale e quella decorativa: coniugare questi due aspetti in un unico elemento significa fondere la praticità con la valenza artistica. Gli interior designer consigliano pertanto di orientarsi sugli specchi dal design moderno in quanto coniugano arte e funzionalità.

La collocazione dello specchio: perché sopra la testiera del letto?

Se collocato in una stanza dallo stile contemporaneo e minimalista, uno specchio dal design moderno riesce ad arredare spezzando l’uniformità dell’ambiente. Questo aiuta a definire l’identità della stanza con forme, geometrie e cromatismi che creamo illusioni di continuità, andando ad aggiungere spazio ed estro all’ambiente. Inoltre, se lo specchio è caratterizato da un design particolare, basterà una cornice semplice e discreta per risaltarne il valore artistico.

Anche se più insolita rispetto al tradizionale quadro, la scelta di collocare uno specchio al di sopra della testiera del letto è perfetta nel caso di camere da letto caratterizzate da un arredamento classico, rustico, vintage o shabby chic che necessitino di un tocco di originalità.

La posizione dello specchio

La collocazione dello specchio è subordinata – in questo caso – a quella del letto. Il letto viene posizionato in una stanza in funzione di tanti fattori, prima di tutto in base alle dimensioni e alla forma della camera. La collocazione migliore è quella che tiene conto della luce: per permettere allo specchio di riflettere la luce naturale del giorno, che contribuirà all’illusione di uno spazio ampio e luminoso, il letto (e quindi anche lo specchio) deve essere collocato sulla parte opposta alla finestra o alla sorgente di luce.

La forma dello specchio

Per la scelta della forma dello specchio da appendere sopra la testiera del letto si possono prendere in riferimento diversi parametri, quali il gusto personale, lo stile della stanza e le sue peculiarità strutturali.

All’interno di una camera di piccole dimensioni, per esempio, si adatterà meglio uno specchio rettangolare in grado di restituire l’illusione di uno spazio ampio, di una maggiore profondità e di un soffitto più alto.

Al contrario, nelle stanze più grandi, ad esempio nelle camere patronali dove la parete alle spalle del letto è abbastanza ampia e libera, si può spaziare con forme e colori, inserendo più pezzi di design allo scopo di realizzare una composizione di più elementi artistici. Astrattismi, quadrati, rettangoli, in ogni caso l’ambiente diventerà più dinamico e acquisirà un valore artistico e artigianale davvero unico.

Le dimensioni dello specchio

Collocando lo specchio nello spazio al di sopra della testiera del letto, bisogna fare attenzione a scegliere le dimensioni adeguate dell’elemento artistico da inserirvi, allo scopo di rendere il tutto armonioso, evitando squilibri o eccessi.

In questo senso, la larghezza dello specchio o degli elementi che lo costituiscono, deve eguagliare quella del letto, che solitamente oscilla tra i 140 cm di un tradizionale matrimoniale francese ai 180 cm di un letto king size.

Per quanto riguarda l’altezza, invece, non vi sono indicazioni standard da seguire, ci si può orientare su qualsivoglia modello, avendo l’accortezza di lasciare un pò di spazio libero tra l’estremità superiore della testiera e il bordo inferiore dello specchio e tra il bordo superiore dello specchio e il soffitto.

I consigli in più

Per una questione legata alla sicurezza, è preferibile posizionare lo specchio ad almeno 15-25 cm dalla parte superiore della testiera del letto, così da eliminare il pericolo di crollo in seguito a gesti distratti.

Consigliamo inoltre di misurare accuratamente la larghezza della parete che ospiterà lo specchio, la larghezza del letto e dello specchio stesso, così da poter collocare gli elementi di arredo nel modo più armonioso possibile.

Secondo il Feng Shui, l’antica arte orientale volta all’arredo degli ambienti nel rispetto degli equilibri energetici e del benessere, è bene evitare di collocare gli specchi su una parete diversa da quella del letto, in quanto causerebbe un sonno poco riposante e un acuirsi dei pensieri e delle preoccupazioni notturne. [Fonte]

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: