Cultura e Musica

Successo a Savona l’incontro tra l’Udc e l’assessore Sorgini

Nella dell’UDC in Savona si è tenuto un incontro con l’Assessore Comunale di Savona Isabella Sorgini, promosso dalla Segreteria Cittadina guidata da Marco Giancarlo e dalla responsabile delle politiche Sociali UDC Patrizia Satragno.L’incontro è stato estremamente interessante perché Isabella Sorgini, con la sua carica umana dirompente ha tenuto avvinti i numerosi presenti illustrando gli studi fatti dal proprio assessorato sulla struttura sociale savonese e sui problemi che ne derivano alla luce della crisi in atto.

Tre sono stati gli argomenti su cui Sorgini si è soffermata: La crisi economica ed i suoi riflessi su una Città che non ha ancora ben definita la propria vocazione in rapporto ad un potenziale futuro sviluppo;La crisi della famiglia e la sua influenza sulla creazione di nuove forme di povertà,L’immigrazione ed i problemi creati all’interno di una società chiusa come quella savonese.Sono problemi che toccano direttamente ed in modo talvolta drammatico l’azione dell’Amministrazione Comunale, la quale è chiamata a rispondere con risorse sempre più scarse.A vantaggio di Savona va detto che questa è una Città, al momento ancora senza gravi problemi di ordine pubblico, con un livello di criminalità contenuto e poco aggressivo.I dati forniti dall’Assessore sono stati recepiti con estremo interessi specie quello sulla famiglia, da sempre un cavallo di battaglia della politica dell’UDC. Savona è fra i primi posti nazionali come numero di separazioni e questo oltre il riflesso negativo sui figli, che oltretutto scontano la nuova organizzazione scolastica che molto spesso, terminando alle ore 14, lascia i figli in balia di se stessi con i genitori che lavorano. Situazione che accentua la sua criticità in presenza di genitori separati e, quindi, di minore capacità di adattamento alle nuove esigenze che derivano dalla riduzione dei servizi erogati dallo Stato. Di qui la ricerca di forme di interazione fra servizi sociali e famiglie per venire incontro a queste esigenze.Sul problema dell’immigrazione e dei problemi ad essa connessi l’Assessore ha illustrato quanto si sta facendo attraverso l’accoglienza notturna, le distribuzione dei pasti tramite le strutture della Caritas e del volontariato ed il supporto che il Comune può dare a questi tipi di organizzazione.I due problemi principali “lavoro e casa” incominciano ad essere avvertiti in termini preoccupanti in una Città che ha un grande patrimonio di case sfitte  e che solo ultimamente, anche grazie alla politica Comunale di graduazione dell’IMU (minore IMU per chi affitta case a prezzi favorevoli), sembra dare segnali di inversione di tendenza.“Senza casa e senza lavoro non può esistere la vita” ha detto Isabella Sorgini per sintetizzare la drammatica serietà del momento che stiamo vivendo. La riunione è poi finita con un dibattito aperto ai contributi dei presenti ed è terminato con l’impegno di una rinnovazione di questo incontro per valutare l’impatto che l’azione comunale ha avuto per contribuire ad alleviare questi problemi.Al termine dell’incontro la Segreteria Comunale dell’UDC di Savona, visto il successo dell’odierno incontro, ha deciso di promuovere, in seguito, altre occasioni come questa sera, con altri esponenti della politica e dell’economia locale.

 

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: