Please assign a menu to the primary menu location under menu

Archivi

ATTUALITÀREGIONESPORT

Un mese al “Grand Finale” di The Ocean Race

Nove giornate straordinarie per Genova; dal 24 giugno al 2 luglio, l’arrivo di The Ocean Race trasformerà il capoluogo ligure non solo nella capitale mondiale della vela ma anche in una ambita meta turistica con un cartellone di eventi e attività da record. Tra poco meno di un mese verrà inaugurato nel Waterfront di Levante, l’ex Fiera di Genova ridisegnata da Renzo Piano, l’Ocean Live Park dove arriveranno le imbarcazioni protagoniste della regata transoceanica più sfidante al mondo. The Ocean Race compie 50 anni e per la prima volta arriverà in Italia, anche con alcune “Legends”, tra cui New Zealand Endeavour e Rolly Go, per festeggiare la storica data; sarà festa in tutta Genova con uno straordinario calendario di eventi collaterali legati a musica, arte, cultura e tanto intrattenimento.

“Tutto è partito nel 2019 e per me far parte di questo progetto è molto importante e tutti gli sport hanno la stessa dignità”, dichiara Evelina Christillin, Presidente dello Steering Committee di Genova The Grand Finale, “e questa manifestazione gode di un’importanza a livello nazionale. Sono contenta dell’organizzazione e mi ritorna in mente quando mancava un mese all’inizio delle Olimpiadi a Torino nel 2006 con la paura di non farcela; ringrazio gli sponsor, il sindaco Bucci, il presidente Toti e tutto lo staff di Ocean Race. Questo è un bel modo per festeggiare il santo patrono di Genova ma voglio ricordare che la regata è partita il 15 gennaio da Alicante ed il pavillon genovese è stato accolto bene in ogni città; saranno 8 giorni bellissimi per Genova, la Liguria e l’Italia che ama la vela. I Palazzi dei Rolli saranno eccezionalmente aperti e questa manifestazione sostenibile prevede tanti eventi legati alla salvaguardia degli oceani; il 7 giugno siamo andati da Papa Francesco per consegnargli la bandiera della regata e ne siamo rimasti soddisfatti. La cultura e lo sport sono legati tanto che il Salone del Libro di Torino si svolge dove originariamente era stata creata una pista di pattinaggio e mi sento di dire che spero che la tappa genovese di The Ocean Race possa restare”.

Stessa soddisfazione da parte del vicesindaco Pietro Piciocchi :”Andare a Newport è stata una bella esperienza con un importante valore; l’evento ha creato relazioni internazionali di grande valore senza dimenticare gli incontri con l’università e le nostre eccellenze. Genova guarda al futuro con passione e durante il viaggio negli Stati Uniti abbiamo raccolto contatti utili per il nostro futuro”.

“La location è molto bella e noi ci crediamo”, afferma Mauro Ferrando, presidente di Porto Antico spa, “ma la nostra realtà ha dipendenti bravi. Questa è un’occasione per testare l’area del Waterfront e la logistica del Park viene valutata in un’importante occasione per Genova che è una città internazionale; l’evento si terrà presso un cantiere rispettando le aziende che lavorano. Avremo inoltre un impianto idrico innovativo per togliere il sale all’acqua del mare e sarà una manifestazione plastic free per piatti e bottiglie; siamo contenti di questo evento sostenibile che vedrà un notevole risparmio energetico”.

“Questo è un anno intenso e per me essere qui è una grande emozione”, sottolinea Alessandra Bianchi, assessore al turismo e allo sport del comune di Genova, “ma la vera protagonista sarà la vela. Avremo un’area con una sorta di anteprima di Genova Capitale Europea dello Sport 2024 con tornei di tennis, padel, scherma, subbuteo, hockey e sport inclusivi; il 27 giugno sarà la volta della Regata delle Legends mentre il 28 ed il 29 avremo le Pro-Am ed il 1 luglio Import Race con le premiazioni. Saranno molti i momenti da ricordare come la gara di pittura per gli istituti artistici e la tappa finale del Campionato Mondiale di Pesto; la sostenibilità e l’innovazione sono importanti e voglio ricordare due eventi, il 26 ed il 27 giugno, tra cui l’Ocean Summit in cui verrà creata la prima bozza della Carta dei Diritti degli Oceani. Nel villaggio ci saranno diversi eventi senza dimenticare l’annullo filatelico delle Poste che avverrà il 22 giugno; si potranno provare, oltre alla vela, molte attività ed avremo un’anteprima di cosa sarà Genova il prossimo anno per quanto riguarda lo sport”.

“Ringrazio la Capitaneria di Porto di Genova ed il Comandante Sergio Liardo dicendo che per noi è fondamentale l’organizzazione a mare così come l’attuazione delle procedure per le regate”, prosegue Maurizio Buscemi, presidente della Primazona Fiv, “e presso il nostro villaggio ci saranno tante attività accessibili a tutti. Saranno nove giorni di open day con la possibilità di fare il battesimo dell’acqua; porteremo a Genova le barche del futuro ma anche altre imbarcazioni che meritano di essere ricordate come il Leudo Ligure senza dimenticare l’attività dei maestri d’ascia per rivivere le loro attività realizzando un gadget. La Sailing Academy è il nostro fiore all’occhiello senza dimenticare la Foil Academy legata alle barche volanti; ci saranno inoltre percorsi tematici, due simulatori e molto altro”.

“Genova sarà in festa per nove giorni con quattro concerti gratuiti a Piazza De Ferrari dedicati a tutte le età”, evidenzia la consigliera comunale delegata ai grandi eventi Federica Cavalleri, “tra cui il Tezenis Summer Festival e la Street Parade con 12 tir che attraversano Genova per arrivare in Piazza De Ferrari. Avremo anche l’apertura straordinaria dei Palazzi dei Rolli e delle Chiese dell’Acquasola senza dimenticare gli spettacoli dei Balletti di Nervi con una serata dedicata a Raffaella Carrà; voglio anche ricordare i Cinque Minuti con Van Gogh a Palazzo Ducale ma anche le mostre presso il Galata, i laboratori per i bambini che si occupano del riciclo, la presenza degli Ambasciatori del Premio Paganini il 26 giugno e la XXIX edizione de Il Velista dell’Anno FIV che si terrà a Palazzo Ducale il 28. Saranno molti gli spettacoli adatti a tutti i gusti per una grande festa che coinvolgerà tutta la città”.

“La Marina è sempre presente con un importante spirito di squadra”, riprende il Contrammiraglio Massimiliano Nannini, direttore dell’Istituto Idrografico della Marina, “ed il nostro legame con la città è in costante crescita. Siamo a bordo di un’imbarcazione per migliorarla ed è anche presente un membro del nostra team che è per noi motivo di orgoglio; Nave Palinuro sarà a Genova dal 22 giugno al 2 luglio mentre il 1 luglio avremo l’Amerigo Vespucci che partirà per il giro del mondo. Lo sforzo è stato notevole ma siamo orgogliosi dei risultati; l’evento sposa i nostri obiettivi come la sostenibilità ed abbiamo sponsorizzato una barca che spero possa conseguire risultati importanti”.

“Questa manifestazione è frutto del lavoro di tutti”, commenta il Comandante del Porto di Genova Sergio Liardo, “e lanciamo importanti messaggi per avvicinare i giovani alla vela. Abbiamo visitato molte scuole ed i ragazzi si sono dimostrati sensibili ai temi della sostenibilità; tutti gli eventi legati all’Ocean Race saranno gratuiti e presenteremo un nostro studio sui cetacei svolto con un drone”.

“L’evento è molto importante e sono molto contento che la tappa finale sia a Genova”, ricorda il viceministro Edoardo Rixi in un videomessaggio, “ed auguro buon vento a tutta l’organizzazione anche perchè quest’anno si celebrano i 50 anni della manifestazione”.

“Il percorso delle barche è importante e una delle ultime tappe verso Genova sarà in Olanda”, asserisce il presidente della regione Giovanni Toti, “e questo evento lega tante cose. Genova è la capitale del Mediterraneo e dietro la vela ci sono tanti argomenti importanti come la sostenibilità, il turismo e la produzione delle barche; la nostra città sarà al centro dell’attenzione per settimane e ringrazio il sindaco Bucci che ha creduto in questa manifestazione. Tutto questo mette la prima pietra per un percorso che crea la nuova Liguria e questo luogo è molto importante sia per lo sport che per il prossimo Salone Nautico; l’attesa dell’evento fa parte dell’evento stesso e ne siamo orgogliosi. La manifestazione lega la tradizione marinara con la sostenibilità e sono sicuro che verranno molte persone; saranno molteplici gli eventi non legati alla vela ma tutto questo ha in sè la crescita ed il progresso della regione. La rassegna è unica ed è, di fatto, la prima inaugurazione del nuovo Waterfront; saranno molte le manifestazioni legate al turismo”.

“La vela è molto praticata nella nostra città e la presenza dei circoli e dello Yacht Club è fondamentale; lo sport è alla base di tutto e la visibilità di Genova crescerà tanto che avrà più di un miliardo di contatti reali e virtuali. Ci saranno ricadute immediate ed indirette ma si parlerà anche degli oceani, della loro salute e di cosa possiamo fare noi poichè serve l’impegno di tutti per proteggere l’acqua; la Liguria ha il più alto numero di Bandiere Blu in Italia ed è fondamentale tutelare il mare. Il 24 giugno sarà una bella giornata per Genova e nei giorni successivi arriveranno le barche; sarà presente anche l’Amerigo Vespucci per una festa di fama mondiale. L’evento vedrà la presenza di velisti di alto livello che daranno lustro alla città con grandi ricadute economiche; il 27 giugno ci sarà un importante summit e nell’occasione sarà varato il Decalogo della Protezione degli Oceani che sarà presentato all’Onu a settembre. Ringrazio chi partecipa ed aiuta alla realizzazione della manifestazione e la città sta rispondendo bene”, conclude il sindaco di Genova Marco Bucci.

 

Il programma di tutti gli eventi sarà presente su www.visitgenoa.it e su www.theoceanracegenova.com/programma-1

Rispondi