Cultura e Musica

Venerdì “La Bohème” apre la stagione estiva dell’Opera Giocosa al Priamàr

Venerdì “La Bohème” apre la stagione estiva dell’Opera Giocosa al PriamàGrande attesa per l’apertura della stagione estiva dell’Opera Giocosa al Priamàr di Savona: primo titolo in calendario, venerdì 22 giugno, ore 21.15, “La Bohème” di Giacomo Puccini, quattro quadri su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa. La prima rappresentazione si tenne a Torino, al Teatro Regio, il 1° febbraio 1896; direttore d’orchestra un giovane emergente: Arturo Toscanini. Non fu un trionfo.Il trionfo ci fu l’anno dopo a Palermo, cosa che entusiasmò Puccini e fece partire l’opera per tutti i principali teatri europei, rendendo celeberrimi i nomi di una povera sartina e del giovane poeta che le aveva scaldato le mani.

Che poi, Puccini, il giovane poeta lo aveva pure trascurato: l’opera era bella che terminata, che il musicista si accorse che il tenore non cantava neppure un’aria, mentre il soprano addirittura due: ecco che vi pose rimedio inserendo la romanza “Che gelida manina” che tutti oggi ben conoscono…I primi due atti sono allegri, spensierati, anche quando vediamo i poveri artisti costretti a bruciare i fogli del loro lavoro per scaldarsi nella misera stanza, e bellissima sarà sicuramente la scenografia per farci immaginare il clima di festa che circolerà fra le strade del Quartiere Latino di Parigi. Non così il terzo e quarto atto, dove l’atmosfera cupa ci condurrà a poco a poco verso la morte di Mimì. Nella nostra Arena, la protagonista sarà interpretata da Yolanda Auyanet (Gioia Crepaldi), Musetta sarà Gabriella Costa (Novella Bassano), Rodolfo sarà Giordano Lucà (Javier Fernandez Tomè), Marcello sarà Simone Piazzola, Schaunard sarà Donato di Gioia, Colline sarà Giuseppe Nicodemo, Benôit/Alcindoro Maz Renè Cosotti. L’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta sarà diretta dal Maestro Stefano Romani, Coro Lirico Veneto e Coro di Voci Bianche Piccoli Cantori di San Bortolo dei Cori del maestro Giorgio Mazzuccato). L’opera è una coproduzione del Teatro Sociale di Rovigo, del Teatro Comunale di Padova, del Teatro dell’Opera Giocosa e del Teatro Donizetti di Bergamo. Regia, scene e costumi di Ivan Stefanutti.Replica sabato 23 giugno, stessa ora. Biglietteria aperta presso la Fortezza un’ora prima di ogni evento. Al teatro Chiabrera di piazza Diaz (dal lunedì al sabato): dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. Info: 019 8485974 e 366 6726682, www.operagiocosa.it  (nella foto di Luigi Cerati, Auyanet e Fulvio Oberto nella Carmen del 2006 al teatro Chiabrera, rispettivamente Micaela e Don Josè).

Laura Sergi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: