Sport

Vittoria per il Liguria Hockey Club a Bra contro la Benevenuta

Uno straordinario Liguria e mister Colla al “settimo cielo” , così si può riassumere una giornata meravigliosa e fondamentale per il proseguo del campionato per i bianco blu. Il Liguria Hockey Club ha vinto 3-2 sul difficile terreno di Bra contro la Benevenuta, una partita giocata dal team di Colla con volontà e carattere, tre punti che, per la classifica e quindi per il discorso play out, significano essere ancora in corsa, che la “partita” per rientrare tra le prime tre non è ancora finita.

L’allenatore Colla si è definito “appagato e contento di come i suoi ragazzi hanno condotto il gioco e portato a casa un risultato sofferto fino alla fine con determinazione e cuore, si è voluto vendicare il pareggio rubato all’andata che i piemontesi hanno strappo al Santuario e questa vittoria certifica che la prima squadra della Società Liguria Hockey Club non è mai sconfitta, e non si arrende tanto facilmente”. Questa è una vittoria che va anche contro le “male lingue” che hanno suonato con largo anticipo il “de profundis” per la Società del Presidente Addis; insomma, tutti contenti e pronti per la delicatissima sfida in cui il Liguria Hockey dovrà vedersela domenica 25 marzo a Genova contro il Cus Genova: quella sarà l’ultima spiaggia per definire la classifica e quindi su chi andrà ai play out e chi andrà ai play off.
Al 10′ del primo tempo è andato in vantaggio la Benevenuta
Al 15′ del primo tempo Biglino pareggia
Al 25′ del primo tempo Paladin radoppia
Con l’inizio della ripresa la squadra Piemontese ritorna in parità con un corto regalato, ma sul finire del secondo tempo al 20′ Rossi chiude la partita. Da sottolineare l’ottima prestazione della portineria, della accoppiata Addis – Bruzzone che sono stati determinanti con parate miracolose quasi olimpioniche su moltissime occasioni da goal che i piemontesi hanno procurato, oltre che della difesa con il monumentale capitano Paladin e Carmine Francese che hanno diretto in maniera eccellente la “cabina di regia” della difesa e di un centro campo fluido con il solito inossidabile Alessandro Biglino. Da sottolineare anche la grandissima palla goal che Servetti ha avuto, ma che non è riuscito a concludere perchè chiuso dal portiere piemontese, inoltre c’è da dire che su questo episodio il giocatore Servetti è dovuto uscire sanguinante dal campo perchè colpito da un giocatore della Benevenuta durante l’azione di gioco: gli sono stati applicati due punti di sutura alla fronte al suo arrivo a Savona, tanta paura, ma niente di grave per fortuna, una partita giocata molto al di sotto della correttezza da parte della Società Piemontese che ha voluto mettere la partita sul piano della cattiveria con falli inutili e proteste plateali; non ci stavano a perdere in casa propria sul loro terreno, ma invece per la Benevenuta è andata male e il Liguria fa festa meritata.

Questa la formazione:
Addis ( Bruzzone dal 36′) , Pastorino, Scanu ( Renzetti dal 36′), Paladin (Capitano) , Carmine Francese, Franco Francese, Perusino, Rossi, Biglino ( Servetti dal 23 al 33), Sonego, Alessandro Ghidella ( Servetti 36′), 12 Bruzzone, 13 Renzetti, 14 Pavone, 15 Servetti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: