Warning: getimagesize(https://www.ecodisavona.it/wp-content/uploads/2012/05/savona_012_fortezza_priamar-150x150.jpg): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.ecodisavona.it/home/wp-content/plugins/blog2social/includes/Meta.php on line 215
Economia

“Volano” i protesti: più 22% in tre mesi

Cambiali in leggera flessione mentre “volano” gli assegni. E’ quanto accaduto, tra gennaio e marzo 2012, nell’elenco dei protesti cambiari in provincia di Savona. Un segnale di cambiamento, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, che conferma comunque – anche dal punto di vista statistico – le difficoltà dell’economia savonese, che pesano sull’andamento degli effetti bancari (assegni) o cambiari non onorati che finiscono nell’elenco dei protestati.

I dati, elaborati dall’Ufficio Statistica e Studi della Camera di Commercio di Savona, indicano che nel primo trimestre dell’anno, gli assegni non pagati hanno totalizzato un importo di 1 milione 058.094,42 euro, ovvero oltre 400 mila euro in più rispetto ai 645.306,52 euro dello stesso periodo dello scorso anno. In leggera diminuzione, invece, l’importo delle cambiali protestate (comprese le tratte accettate), che hanno superato di poco il milione di euro nel gennaio – marzo di quest’anno (1.004.365,80 euro) rispetto la 1.026.117,76 euro del primo trimestre 2011. Quasi dimezzate, infine, le tratte non accettate, scese dai 29.694,29 euro del primo trimestre 2011 ai 12.454,77 euro dello stesso periodo di quest’anno. In complesso gli effetti protestati nei primi tre mesi del 2012 hanno raggiunto quota 2.074.914,99 euro, con un aumento del 22% rispetto a quanto totalizzato nello stesso periodo del 2011 (1.701.118,57 euro). Va comunque ricordato che nel primo trimestre 2010 i titoli protestati erano stati molto superiori (2. 812.466,89 euro).

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: