Cultura e MusicaMusica

XXXIIesima Rassegna di Libri di Liguria

Ha preso il via a Peagna la XXXII Rassegna Libri di Liguria che proseguirà fino al primo settembre. Il via verrà dato presso il nuovo teatro all’aperto Carlo Vacca, alla presenza del sindaco di Ceriale Ennio Fazio e del presidente dell’ associazione Amici di Peagna Stefano Roascio.

“Quest’anno – ci ha detto il presidente Stefano Roascio- grazie all’intervento del Comune di Ceriale ed ai finanziamenti dell’Unione Europea possiamo contare su una nuova struttura di prestigio, comoda e funzionale, come il teatro Vacca, che potremo utilizzare per le manifestazioni di maggiore rilievo e dove si prevede più afflusso di spettatori. Il cantautore Geddo, la premiazione del Libro Ligure dell’Anno e l’ultima serata del 30 agosto saranno ospitate proprio nel teatro, mentre le altre iniziative si terranno tutte nel nostro consueto spazio attrezzato”. La serata di oggi  sarà dedicata a un tema suggestivo: quello delle antiche denominazioni dei luoghi, che rimangono nei secoli e spesso danno la possibilità di scoprire e ricostruire il paesaggio antico. Giovedì 29 sarà dedicato agli sport “all’aria aperta”: trekking, mountain bike, cicloturismo ed escursionismo. Per l’occasione il Museo Paleontologico “Silvio Lai” sarà aperto al pubblico con ingresso gratuito. Le “Serate culturali” si concluderanno Venerdì 30 con un grande spettacolo di musica e poesia, ospitato al teatro all’aperto. Angelo Tonelli poeta e notissimo traduttore di tragedie greche per una delle maggiori case editrici nazionali e Francescò Macciò, poeta mitomodernista genovese, considerato una delle figure emergenti nel panorama poetico nazionale, alternandosi con il duo musicale Antiqua Lunae, daranno vita ad un reading poetico e musicale di grande suggestione ed intensità. La Rassegna “Libri di Liguria” proseguirà, dopo il 30 agosto, con l’esposizione dei volumi a Casa Girardenghi sino a domenica 1 settembre. Ad organizzare la bella manifestazione è l’Associazione Amici di Peagna di Ceriale con l’aiuto ed il sostegno della Regione Liguria, del Comune di Ceriale, della Fondazione De Mari, della Camera di Commercio di Savona, della Coop Liguria e grazie al contributo di alcuni cittadini di Camogli che si sono associati al sodalizio cerialese, dando così dimostrazione di amore per la cultura e fornendo un bell’esempio di come questa non sia un fatto di campanili.

Claudio Almanzi

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: