giovedì, Dicembre 12, 2019
Home > Attualità > Ancora polemiche sugli abbattimenti in Corso Tardy e Benech

Ancora polemiche sugli abbattimenti in Corso Tardy e Benech

“Apprendiamo che purtroppo le seghe a motore hanno iniziato a ululare
in corso Tardy & Benech. Il WWf Savona si oppone con fermezza al
ventilato abbattimento di massa che eliminerebbe tutti e 52 gli
Alberi del Corso”, commenta fervidamente Stefano Gatti, Delegato alla Tutela del
Patrimonio Arboreo WWF Savona.

“Su 52 Pini, due son stati abbattuti per motivi di sicurezza, ma una
quarantina non presenterebbero alcun sostanziale problema di stabilità
e sono in effetti sani e vitali. Questi alberi in corso Tardy
& Benech sono una sorta di “Oasi Cittadina”, importantissima per
mitigare i pesanti effetti del traffico pesante: inquinamento, polveri
sottili, rumore, ecc”.

“Abbattere in massa tutti e 52 pini sarebbe un danno ambientale molto
rilevante, anche se venissero piantati nuovi alberelli. Da oasi
cittadina, questo bel Corso diventerebbe per molti anni una specie di
landa desolata!”.
“Proponiamo al Comune di procedere ad abbattimenti selettivi solo di
quegli esemplari irrecuperabili, procedendo alla sostituzione con
giovani alberelli, così da rinnovare negli anni il Patrimonio Arboreo
del corso” conclude Stefano Gatti, Delegato alla Tutela del Patrimonio
Arboreo WWF Savona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *