AttualitàTempo Libero

A Monesi debutta il servizio di e-bike sharing e si prepara un nuovo evento “Wheels for Ladies”

Enza Marino, a destra con Simona detta "Kimo" porta alla Vecchia Partenza di Monesi la “Wheels for Ladies”

Inizia una nuova avventura per Enza Marino, l’atleta che, partendo da Finale Ligure, è diventata famosa a livello nazionale esportando dal Trentino alla Sicilia la “mountain bike al femminile”. Partiamo dalle origini: questa storia ha inizio qualche anno fa, quando Simona (detta “Kimo”) e Maurizio hanno deciso di lasciare la loro Alassio e costruirsi un’oasi tutta loro in mezzo al verde. Hanno così rilevato l’albergo e ristorante “La Vecchia Partenza” di Monesi, frazione di Triora. Un percorso fatto di tante soddisfazioni, ma anche di improvvise difficoltà. La frana del 2016 ha infatti “paralizzato” il paese. E da quel momento La Vecchia Partenza è rimasta l’unica struttura sempre aperta, senza fermarsi un attimo; i titolari hanno tenuto puliti prati e sentieri, svolgendo un ruolo di salvaguardia del territorio e di coesione sociale fondamentale. Con la loro presenza hanno impedito che Monesi diventasse un “villaggio fantasma” dimenticato da tutti ma, al contrario, hanno saputo attrarre sempre nuovi flussi turistici. Ora sale l’emozione: per il 13 giugno, il prossimo fine settimana, è stata annunciata la riapertura della strada franata, sarà la rinascita di una “Monesi 2.0”. Nel frattempo, da pochi giorni, Simona e Maurizio hanno deciso di offrire ai clienti una opportunità in più affidando a The Ultimate Bikeshop di Finale Ligure il servizio di e-bike sharing. Ed è qui che entra in gioco Enza Marino. Raccontano i titolari: “Abbiamo capito subito che ci trovavamo davanti a una persona speciale, pronta a condividere esperienze, suggerimenti, consigli utili. E ogni volta che lo fa, riesce a farlo con umiltà e semplicità”. I professionisti di The Ultimate Bikeshop non hanno portato a Monesi solo le e-bike, ma hanno portato una filosofia di vita: la stessa che per anni ha contraddistinto anche Enza Marino e il suo progetto più grande, “Wheels for Ladies”. Una filosofia basata sull’amore per il territorio e sul connubio persona/ambiente, lontana dallo stress agonistico. Grazie a un bel lavoro svolto sui social network, la risposta è stata tempestiva e il servizio di bike sharing e bike hotel è partito subito. La caratteristica dei progetti di Enza è quella di saper dare la mountain bike a tutti e qui il territorio si è rivelato subito perfetto: outdoor per tutte le età, infatti sono già arrivate anche coppie di anziani a rilassarsi pedalando su sentieri non eccessivamente impegnativi; outdoor per famiglie, perché Enza ha messo subito a disposizione la sua preparazione per la “scuola bike bambini” messa già in atto nelle varie annate di W4L; outdoor per chi ama gli animali, perché qui i cani sono ben accetti. Chiediamo ai titolari, Simona e Maurizio, com’era qui il panorama turistico e sportivo prima dell’arrivo del bike sharing di The Ultimate Bikeshop. Ci raccontano: “I numeri maggiori sono sempre stati portati dall’alpinismo e dai runners. In inverno sono amate le ciaspolate, spesso anche in notturna. Il turismo più presente è quello straniero, soprattutto francesi, tedeschi, austriaci. Per il turismo di comprensorio, si potrebbe stimare un 60% dall’Imperiese e il restante 40% più o meno equamente suddiviso tra le province di Savona e Cuneo”. Questo grazie a una posizione “strategica” che, salendo dall’entroterra di Albenga via Pieve di Teco, collega il versante ponentino dell’Alta Via dei Monti Liguri con la Via del Sale Limone-Monesi, tra Piemonte e Liguria, e le bellezze della Valle Argentina, nell’entroterra taggiasco. Commenta con soddisfazione Enza Marino: “Un territorio fatto di verdi pascoli che consente di vedere tanto in poche ore, con un impatto reso ancora più suggestivo dalle distese di rododendri e dalla possibilità di avvistare una ricca fauna selvatica”. A questo punto è doveroso chiedere a Enza quali saranno i progetti futuri: “Per tutta l’estate, fino a settembre o anche ottobre, quando qui è ancora piena stagione, organizzeremo nel weekend degli appuntamenti che permetteranno ai nostri ospiti di rilassarsi nell’arco di una giornata, dal mattino alla sera, ma non mancheranno le piacevoli sorprese in notturna. E poi, siccome questo luogo ha sempre offerto una risposta efficace in termini di destagionalizzazione, per l’inverno stiamo progettando iniziative suggestive, come le escursioni in fat bike sulla neve”. Chiediamo a Enza se prevede un impatto legato al Covid-19. Ci spiega: “La gente arriva qui proprio perché vuole evadere da luoghi sovraffollati e respirare aria sana, pura, limpida. E naturalmente noi li agevoliamo offrendo servizi che consentono di mantenere il distanziamento e di avere una costante igienizzazione”. Il nome di Enza Marino, a livello internazionale, è sinonimo di “Wheels for Ladies”, la manifestazione “in rosa” che ha visto i suoi numeri crescere anno dopo anno con costante regolarità. Per questo abbiamo tenuto per ultimo l’annuncio del ritorno di questo evento.

Enza è gelosa dei suoi progetti e non vuole ancora svelare troppo, però anticipa: “Ad agosto ci sarà una due-giorni, un sabato e una domenica, dedicata a un raduno W4L. Il programma è ancora top secret ma non mancheranno le visite a luoghi suggestivi e imperdibili come il Rifugio Don Barbera di Briga Alta, nella Val Tanaro, e una tappa a Limone”.

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: