Attualità

Alassio Safe: via ai tamponi rapidi

L’iniziativa rientra nel progetto Alassio Safe ed un ulteriore passo verso la prevenzione e la diagnosi precoce in tema di Covid-19.

“Dall’estate scorsa – spiega Fabio Macheda, Assessore alle Politiche Sanitarie dell’Amministrazione Melgrati Ter– abbiamo individuato e sostenuto l’importante servizio dei Medici di Medicina Generale riuniti nella formula del centro Alassio Salute che mai come in questa emergenza sanitaria ha dimostrato tutta l’utilità e la necessità dell’impianto. Alassio Safe era nata proprio per far fronte all’emergenza sanitaria e per dare supporto a cittadini e turisti che avrebbero scelto la città di Alassio per le loro vacanze. Ma il progetto Alassio Safe, nato da un tavolo progettuale operativo con la supervisione dell’attuale consigliere regionale Brunetto Brunello, non si è certo fermato all’estate e, al momento, sarà attivo fino a gennaio 2021, e sta rispondendo in maniera tempestiva alle nuove emergenze”.

“Abbiamo avuto l’autorizzazione due giorni fa – aggiunge Francesco Bogliolo, direttore di Alassio Salute – possiamo fare i tamponi rapidi per il Covid-19. Li stiamo facendo utilizzando la tensostruttura all’esterno del centro e individuato quindi un percorso protetto per l’utenza. Il risultato arriva in 15 minuti e, in caso di positività abbiamo avuto l’autorizzazione a procedere direttamente con il tampone molecolare per ulteriore verifica. questo comporta una riduzione dei tempi per il paziente che, altrimenti, avrebbe dovuto essere segnalato, messo in quarantena in attesa che l’Asl procedesse al tampone presso l’abitazione”.

“Siamo lieti che anche in sede regionale – spiega ancora Bogliolo – si sia preso atto dell’importanza dei centri salute del territorio . Il passo successivo, sempre in collaborazione con il Consigliere Brunetto,  sarà quello di poter prenotare il test presso le farmacie e soprattutto di seguire il paziente eventualmente positivo con il sistema della telemedicina già consolidato”.

Per il tampone rapido (costo 40 Euro) sono state individuate tre fasce orarie: il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 12 alle 14 prenotando al numero 346 163 5400.

Un servizio che si va ad aggiungere ai numerosi altri erogati dal centro medico.

“Questo negli ultimi giorni ha causato un sovraccarico delle linee telefoniche – aggiunge Bogliolo – abbiamo cambiato il centralino e vi sono ogni giorno tre persone che rispondono al telefono per gestire ricette e prenotazioni. Stiamo lavorando anche per un ulteriore abbattimento della burocrazia. L’idea, per le ricette ripetibili, è quella di farle partire in automatico, senza che il paziente ne debba far richiesta. Per chi assume un farmaco in via continuativa, il sistema sa quando lo sta per esaurire e può provvedere automaticamente all’invio della ricetta. Questa potrà essere sicuramente una soluzione per alleggerire ulteriormente code e flussi di chiamate. Confidiamo possa essere autorizzata quanto prima dalla Regione, proprio nell’ottica di evitare code e assembramenti presso il centro medico”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: