Please assign a menu to the primary menu location under menu

REGIONE

Blue Economy, 6 imbarcazioni da pesca da Genova al Togo

Grande successo per la presentazione dell’iniziativa benefica, promossa dall’assessorato allo Sviluppo economico portuale del Comune di Genova, realizzata in collaborazione con le associazioni di pescasportivi (Arci Pesca, Asd Amici del mare Prà, associazione Gruppo pescatori dilettanti Longarello, Asd Sms Prescatori Prà, Alemante friends) e del territorio (associazione Alpini Prà, parrocchia N.S. Soccorso e San Rocco, Agesci gruppo scout 49, consorzio Il cammino di Santa Libania).

“Ringrazio le associazioni di pesca che hanno supportato il progetto che ha permesso l’invio di 6 barche in Togo che aiuteranno adulti e bambini”, dichiara l’assessore allo sviluppo economico portuale e logistico Francesco Maresca, “senza dimenticare i pescatori ed il sindaco Bucci. Le istituzioni devono essere vicine alle associazioni e la generosità, soprattutto per realtà piccole come la nostra, è fondamentale. Genova è una città aperta e dà spesso esempi di solidarietà  ma occorre un legame diretto tra l’amministrazione e le associazioni; sono state inviate in Togo 7-8 barche ed è un importante gesto di apertura in un momento così difficile. I genovesi e le associazioni sono generosi e gesti del genere devono essere un esempio per tutti”.

Stessa soddisfazione da parte di Suor Rita Tenerezza della Croce, nata in Togo :”Ringrazio tutti i presenti dicendo che nel 2021 sono andata in Togo ed ho visto un ragazzo morire a causa di una barca non sicura; ho condiviso il dolore della comunità e mi sono adoperata per cercare imbarcazioni vecchie da inviare in Africa. I Pescatori di Prà ci hanno aiutati e le barche sono arrivate a destinazione rendendo felici i destinatari; la mia congregazione lavora in Italia e all’estero per promuovere la dignità delle persone ed abbiamo creato centri sociali per accogliere le famiglie in difficoltà, donne vittime di violenza e della tratta. Abbiamo inoltre realizzato a Loano un banco della solidarietà che aiuta circa 20 famiglie senza dimenticare le adozioni a distanza; sono convinta che se gli africani hanno una vita dignitosa nella loro terra non sono costretti a venire in Europa. L’assessore Maresca mi ha aiutata molto e le imbarcazioni, partite il 13 febbraio, sono arrivate in Togo il 16 marzo”.

“Per noi la solidarietà è importante e nel nostro piccolo aiutiamo chi ha bisogno”, sottolinea Antonio Carabetta di Arci Pesca Liguria, “ricordando come le adozioni a distanza siano fondamentali per dare dignità alle persone permettendo loro di restare nel proprio Paese. L’assessore Maresca mi ha chiamato e tutti insieme abbiamo deciso di aiutare i pescatori africani coinvolgendo diverse associazioni; noi crediamo nei valori del sociale e non lasciamo solo chi è in difficoltà”.

“La nostra società è fatta per aiutare”, afferma Lorenzo Spera, presidente dell’Asd Sms Pescatori Prà, “e siamo stati contattati per aiutare i pescatori in difficoltà. Abbiamo accettato subito dando al comune la nostra disponibilità; tutti i nostri soci hanno dato la loro disponibilità ed abbiamo deciso di coinvolgere i giovani”.

“Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questo atto di generosità che ha migliorato la vita di molte persone”, conclude Suor Rita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: