AttualitàCultura e Musica

Il Savonese alle Giornate Europee del Patrimonio

Savona e Provincia sono coinvolte, con eventi significativi, nelle Giornate Europee del Patrimonio 2020, organizzate dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo; le collezioni della Pinacoteca Civica e del Museo della Ceramica di Palazzo Gavotti, a Savona sono visitabili gratuitamente  da ieri Sabato 26 e per oggi Domenica 27 Settembre 2020. A partire da Venerdì 25 Settembre si sono tenuti,  a Palazzo Gavotti, laboratori artistici sul segno, rivolti ad adulti, ragazzi e bambini.

Maggiori informazioni si possono ricevere chiamando il numero 333 2508815 o inviando una mail a laboratorio@museodellaceramica.savona.it. Per l’occasione, pure i Musei Sandro Pertini e Renata Cuneo, alla Fortezza del Priamàr,  a Savona, sono aperti al pubblico gratuitamente. Nell’ambito dell’iniziativa, Sabato 26 Settembre 2020 la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Imperia e Savona ha proposto due incontri gratuiti per una migliore conoscenza del patrimonio citadino, il primo di notevole attualità:

– “Imparare per la vita: antico e nuovo nel restauro dell’ex Ospedale di San Paolo”,  con visita dell’ex complesso ospedaliero, recentemente restaurato, al fine di riflettere sulla possibilità di compresenza architettonica di elementi nuovi e antichi.

– “Imparare per la vita: nuove scoperte nel restauro della facciata di Palazzo Gavotti”,  antica sede del Comune di Savona, di cui si è potuto visitare il cantiere di resauro della facciata, oggi parte della Pinacoteca Civica.

Esposta presso il ristorante Bino, a disposizione del pubblico, l’opera in ceramica di Agenore Fabbri: “Nascita della Ceramica”

Tre appuntamenti di alto livello,  di notevole interesse e tra loro, alla Casa del Console di Calice Ligure: ieri sabato 26 è stata la volta del laboratorio esperienziale a cura di Federica Ciribì, dedicato al metodo di scrittura poetica Caviardage ideato da Tina Festa.  Oggi, domenica 27 settembre:  alle ore 16 “Chiacchierata con concerto”, un’occasione di incontro e confronto tra musicisti di diverse generazioni che suoneranno insieme, alternando le esecuzioni musicali con una ricca aneddotica sulle loro esperienze di musica e di vita; alle 17:30, , “Resteranno i canti”, brani letterari sulla bellezza del mondo selezionati dalla APS (Associazione di Promozione Sociale) #Cosavuoichetilegga. Leggeranno per il pubblico: Tiziana Minacapilli, Giancarlo Enrico, Antonietta Rembado e Mauro Pinzone.

Protagonista anche Altare, con eventi intorno al Museo del Vetro, nella sua splendida sede di Villa Rosa:

sabato 26 dalle 10.00 alle 17.00 è stata in programma una giornata di studio dedicata al Gruppo Memphis, evento che ha permesso di approfondire il lavoro rivoluzionario del gruppo che ha segnato profondamente la cultura del design, offrendone una lettura diversificata, rivelando aspetti inediti del pensiero e dei lavori del collettivo d’artisti fondato nel 1980 da Ettore Sottsass

Sino a oggi, domenica 27, sarà visitabile la mostra Da Ettore Sottsass a Marco Zanini. Il vetro negli anni ’80, mentre ieri, un’ apertura straordinaria dalle 20.00 alle 23.00, con visita guidata, ha reso possibile scoprire i luoghi insoliti di Villa Rosa , ambienti normalmente chiusi al pubblico, in un suggestivo viaggio alla scoperta delle decorazioni in stile liberty, che abbelliscono la straordinaria dimora di inizio ‘900, e della preziosa collezione di vetri del museo.

Ancora oggi, dalle 15.00 alle 19.00, come già venerdì e sabato, sarà possibile vedere da vicino la lavorazione del vetro in fornace, secondo l’antica tradizione altarese, osservando all’opera vari maestri vetrai che si alterneranno nella fornace del giardino di Villa Rosa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: