Please assign a menu to the primary menu location under menu

CULTURA

Ivan Cuvato e la sua performance sociatrica “Come nella Favola”

Il concept trae le mosse da una sua opera “Le chitarre che hanno inventato il rock’n’roll”

Con grande risonanza di pubblico, diffusa via social una ulteriore performance di Ivan Cuvato, il Maestro dell’Informale, esponente della Sociatria nell’Arte, dal titolo racchiuso, fra due chitarre: “Come nella Favola”.

Questa performance (foto) suggella un punto di svolta per il lavoro di ricerca anche nei campi della fotografia e della videografia, a volte legati tra loro, che ha qualificato la vita artistica di Cuvato ormai da decenni.

Il concept trae, in pratica, le mosse da una sua opera “Le chitarre che hanno inventato il rock’n’roll” (foto), una scultura-trofeo in ceramica a suo tempo concepita per il “Festival Musicale Albisolese” di Albisola.


Nel video, nella vivida atmosfera dell’energia luminosa, il maestro volge gli occhi all’orizzonte sul mare, alla ricerca del mondo oltre. La sequenza è allo stesso tempo accattivante e misteriosa, spingendo gli spettatori a contemplare la natura dell’universo e il potere del Maestro. Emerge un interessante studio dei contrasti: esseri mondani che diamo per scontati, in contrasto con l’eternità e l’infinito. Anche nelle cose più semplici, c’è una profondità di comprensione che poche persone trovano.

E questa è soprattutto la maggiore vittoria della Sociatria nell’Arte. La società è il motivo principale per cui le persone diventano artisti. Tutti gli uomini creano, lo sappiano o meno, ma quando cercano l’approvazione nel creare, soffrono. Quindi, l’arte non è facile per tutti . Solo una piccola percentuale di individui raggiunge la fama nel campo delle arti, tuttavia, anche se fa del suo meglio per raggiungerla. Gli artisti di oggi non affrontano le lotte o le difficoltà dei tempi passati, scelgono semplicemente argomenti che li attraggono a causa del proprio gusto personale, piuttosto che l’argomento imposto loro da un pubblico particolare, perché capiscono che ci saranno sempre degli interessati.

Man mano che la società diventa sempre più complessa, l’arte è essenziale per aiutare le persone a comprendere e navigare nel loro ambiente. L’arte può fornire un senso di radicamento e rassicurazione e può supportare un cambiamento sociale positivo. Nel corso della storia, gli artisti hanno usato le loro abilità per esprimere gli alti e bassi della vita umana e continuano a farlo oggi. Grazie all’arte, siamo in grado di andare oltre i nostri istinti e attingere alle nostre emozioni più profonde.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: