Please assign a menu to the primary menu location under menu

CULTURA

Nick The Nightfly & Jazz Friends for Alassio

Musicista, dj, storica e inconfondibile voce di Radio Montecarlo dove da oltre trent’anni conduce le sue Montecarlo Nights, direttore artistico del Blue Note di Milano ed ora anche di una straordinaria iniziativa che ha voluto pensare per Alassio.
“Da quando frequento questa cittadina meravigliosa ho sempre voluto portare qui qualcosa del mio mondo. La musica più bella è quella dal vivo, è lì che la senti addosso, lì che vedi
l’artista e senti le vibrazioni, l’energia che trasmette. Da tanto tempo voglio fare qualcosa qui, ad Alassio. E ora ci siamo, è il momento giusto e l’idea giusta: un progetto nato pensando proprio all’amicizia che mi lega a tanti artisti e alla musica: “Nick The Nightfly & Jazz Friends for Alassio”. L’idea è molto semplice ma, secondo me, di straordinario effetto: portare degli amici in un
ambiente un po’ più intimo, non da stadio o da piazza, ma più ristretto, dove puoi vedere anche l’artista in un modo diverso”.
“Ho già alcuni amici – continua Nick – che hanno accettato di prendere parte alla prima edizione il 23 e il 24 settembre prossimi: Mario Biondi e Sarah Jane Morris.
Sono davvero felice perché, a proposito di Friends, Mario Biondi è un artista che conosco da sempre, che ho aiutato a lanciare nel mio programma dal suo primo successo “This is
what you are”. Con Mario c’è grande affinità musicale, amiamo gli stessi artisti.
Con Sarah Jane Morris siamo amici dal suo primo disco in Italia “Me and Mrs Jones”. Quando è venuta nel mio programma alla fine degli Anni Ottanta si è creata subito una grande simpatia e negli anni questa amicizia si è consolidata”
“Stiamo ancora mettendo a punto l’organizzazione e le prevendite – aggiunge Angelo Galtieri, Vicesindaco e Assessore al Turismo del Comune di Alassio – e devo dire grazie alla capacità operativa della Gesco, cui è stato affidato l’intero coordinamento dell’evento e che ha subito accolto con entusiasmo l’iniziativa consapevoli dello straordinario valore artistico dei protagonisti. Cercheremo di trovare una formula che consenta di accontentare il pubblico che immaginiamo numeroso e appassionato”.
“Intanto voglio ringraziare Nick – il commento di Marco Melgrati – per questa idea e per quello che sta facendo per la nostra città. Il jazz ha sempre avuto un ruolo importante nella programmazione alassina, poi si è un po’ perso, ma sono stato felice di vedere come Angelo abbia ripreso questa tradizione già con il Winter Jazz Festival dell’inverno scorso. Ora si aggiunge questo appuntamento che tutti noi vorremmo rendere un evento fisso, ogni anno, con tutti i Jazz Friends di Nick The Nightfly che sono davvero tantissimi”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: