Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀCULTURAL'arte de L'EcoPONENTEVarie

Nico Vascellari in mostra alla Fondazione Pino Pascali

Vascellari si è aggiudicato il Premio Pascali

La Fondazione Pino Pascali

SAVONA- Sta ottenendo un notevole successo di critica e di pubblico alla Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare la bella personale dell’ artista veneto Nico Vascellari che si è aggiudicato nel 2022 il prestigioso riconoscimento intitolato al grande artista concettuale. Il premio, giunto alla XXIVesima edizione, è andato a Vascellari (Vittorio Veneto, TV, 1976) che è stato ospitato alla Fondazione con una grande personale, dal titolo: “Tre, quattro galline”, che resterà aperta fino al 9 aprile 2023. La Commissione del Premio Pascali, presieduta da Rosalba Branà, già direttrice della Fondazione, e dai curatori Roberto Lacarbonara e Pier Paolo Pancotto, ha così motivato la scelta:“La natura, analizzata e rielaborata nelle sue connotazioni visive e semantiche, costituisce uno dei soggetti privilegiati dell’indagine di Nico Vascellari. L’artista affronta da sempre questo tema articolando la propria ricerca in diverse soluzioni – sia sotto il profilo metodologico che iconografico – e focalizzando l’attenzione sull’azione a volte distruttiva e irruenta degli eventi naturali. I fenomeni ancestrali della relazione uomo-ambiente e uomo-animale, diventano in Vascellari nuclei tematici per ridefinire le ritualità antropologiche del folklore popolare e dei movimenti culturali underground attraverso approcci sciamanici”. L’ interessante e provocatorio intervento installativo inedito dal titolo Tre, Quattro Galline (da cui il titolo della mostra), è stato interamente prodotto e acquisito dalla Fondazione Pino Pascali. Questo progetto si è anche aggiudicato il “PAC2021 – Piano per l’Arte Contemporanea” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.
L’evento di Polignano a Mare si svolge parallelamente anche presso Exchiesetta, spazio iconico nel centro cittadino della cittadina che ospitò le prime edizioni del Premio Pino Pascali negli anni dal 1969 al 1979, dove è esposta un’opera della mostra.
Nico Vascellari vive e lavora a Roma. Sin dagli esordi la sua ricerca si è orientata verso il linguaggio della performance e la produzione di interventi installativi, sculture, disegni, collage e video come anche dall’esplorazione del suono. La natura, il folklore, l’underground hanno proiettato l’artista verso una ricerca che allude al rito tribale, al mondo arcaico e al confine tra espressione individuale e coscienza collettiva ed in questo si riallaccia pienamente alla personalità straordinaria di Pino Pascali. Vascellari ha all’attivo numerose ed importanti personali e collettive in Italia ed all’estero. In particolare vanno segnalate le stupende mostre alla National Gallery of Arts di Tirana (2015); all’ Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra (2016); all’ Accademia di Francia – Villa Medici, a Roma (2016); al Palais de Tokyo di Parigi (2017); al MAXXI | Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma (2018). Ospite alla Biennale di Venezia (2007); alla Quadriennale di Roma (2008); a Manifesta, Rovereto (2008); alla Biennale di Architettura, Venezia (2010) ed alla Biennale di Lione (2019). La mostra alla Fondazione Pino Pascali, in Via Parco del Lauro, 119 e nell’ Ex chiesetta di Via Porto, seguirà questo orario: dal mercoledì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.
CLAUDIO ALMANZI

CLAUDIO ALMANZI
the authorCLAUDIO ALMANZI
Giornalista dal 1980 ha lavorato con Il Tempo di Roma, l' Ora di Palermo, Il Mattino di Napoli Il Secolo XIX di Genova (per 25 anni nelle Redazioni di Albenga e Savona) L' Avvenire (per oltre 20 anni per la Pagina Ponente Sette) Il Corriere Mercantile e con decine di testate cartacee ed on line. Ha diretto svariate testate giornali e bollettini professionali. Vive ad Albenga.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: