Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀCULTURAREGIONE

Presentata la Giornata Nazionale Sentiero Italia CAI della Liguria

Più di 7000 chilometri e 500 tappe disseminate nelle regioni italiane: il Sentiero Italia CAI è il trekking dei record promosso dal Club Alpino Italiano tramite una giornata dedicata domenica 20 novembre; in Liguria l’appuntamento per scoprire la bellezza, il fascino e le tradizioni delle aree interne si focalizzerà su quattro escursioni, una per provincia, coprendo sostanzialmente l’arco dell’Alta Via dei Monti Liguri. Nello spezzino l’itinerario va dal Passo dei Due Santi alla Foce dei Tre Confini sino al Passo della Cappelletta, nel genovesato dalla Crocetta d’Orero al Passo dei Giovi, nel savonese tra Colle di Melogno e Giogo di Giustenice, nell’imperiese invece si passerà da San Bernardo di Mendatica sino a Sella della Valletta.

“I sentieri sono importanti per la nostra regione e si svolgeranno quattro itinerari, uno per ogni provincia ligure”, dichiara l’assessore regionale al marketing territoriale Alessandro Piana, “e proprio nell’imperiese si trova la cima più alta di tutta la regione. Questa giornata permette di conoscere le nostre bellezze sportive e le attività legate all’outdoor usando i sentieri tutto l’anno; lo slogan del CAI “Niente plastica – viva la borraccia” è molto importante perchè aumenta la sensibilità verso l’ambiente. Stiamo facendo una grande campagna di sensibilizzazione per l’uso della jolette per rendere la montagna accessibile a tutti; vi è anche una struttura di rete che permette di fornire vitto e alloggio che si può approfondire sul sito www.sentieritalia.cai.it e mi sento di dire che il percorso di Imperia è molto bello e permette di ammirare il Cristo Redentore. Occorre mantenere e migliorare i boschi anche grazie alla tecnologia moderna e questo è un appuntamento importante poichè sono coinvolti 7000 chilometri di sentieri con 500 percorsi in tutta Italia; in Liguria ne avremo quattro, uno per ogni provincia, e nella provincia di Imperia abbiamo la vetta più alta di tutta la regione, il Redentore di 2200 metri. E’fondamentale fare informazione sulla sicurezza e sul rispetto della biodiversità per i sentieri; proprio per la salvaguardia dell’ambiente è stata attuata una campagna di sensibilizzazione alla riduzione della plastica favorendo la borraccia”.

Parole simili da parte di Matteo Campora, assessore all’ambiente del comune di Genova :”Ringrazio il CAI ricordando che il sindaco Bucci è uno degli iscritti; la nostra città ha l’80% della superficie di verde, una delle percentuali più alte in Italia. La sostenibilità è importante e chi va in montagna rispetta l’ambiente; ridurre la plastica è necessario e chi partecipa al percorso della provincia di Genova riceverà una borraccia firmata da Amiu; politiche di questo genere devono essere attuare tutti i giorni perchè la borraccia evita l’abbandono della plastica. Noi supportiamo il CAI e la regione affinchè eventi di questo tipo siano sostenibili; regaleremo la borraccia per mettere in pratica al meglio il rispetto dei sentieri”.

“Il CAI raccoglie appassionati dell’outdoor, valorizza i punti di ristoro e fa la manutenzione dei sentieri, attività fondamentale anche per la sicurezza”, afferma il presidente regionale del CAI Roberto Manfredi, “e la nostra regione, essendo lunga, si presta bene a questo tipo di attività. Faremo quattro uscite, una per ogni provincia ligure, e quando si arriverà presso il posto tappa faremo un collegamento in videoconferenza per salutarci; l’ecosostenibilità è importante così come l’appoggio dell’assessore Campora e delle altre istituzioni. Ringrazio chi collabora e spero che l’evento cresca; la manifestazione ha come scopo quello di promuovere “Sentiero Italia” del CAI che coinvolge una rete sentieristica di 7000 chilometri toccando tutte le regioni tranne la Sardegna. Solamente in Liguria sono 1100 i volontari adibiti alla manutenzione dei sentieri ma è importante parlare di ecosostenibilità durante eventi di questo tipo; chiediamo a tutti i partecipanti di non portare con sè bottiglie di plastica ma borracce. La partecipazione alle escursioni è gratuita; non servono iscrizioni e tutte le informazioni sono presenti sul sito”.

“Il percorso di Genova è molto importante ed è una sorta di anello che parte dal Passo dei Giovi e torna nello stesso punto”, prosegue il presidente della sezione del Club Alpino Italiano di Bolzaneto Nadia Benzi, “seguendo il Sentiero Italia del CAI andando verso il Santuario della Vittoria. Saranno presenti disabili in jolette ed il Passo dei Giovi è una sorta di collegamento tra la Pianura Padana e il mare; il Santuario eretto presso il Passo del Pertuso ricorda la vittoria di Genova centro contro i Franco-Savoiardi del 1625 ed in caso di bel tempo si può vedere il mare”.

“Porto i saluti dell’assessore comunale Alessandra Bianchi dicendo che il cammino urbano sull’Acquedotto Storico va da Piazza Manin al Porto Antico”, sottolinea Ivan Greco, “e questa escursione gratuita penso possa portare molte persone anche perchè le guide sono molto competenti”.

“Ringrazio gli amministratori liguri per avermi invitato dicendo che questa regione ha una vocazione marina con una particolare attenzione alla montagna; tutto ciò crea una sinergia positiva e fa crescere il lavoro dei volontari e della pubblica amministrazione. E’fondamentale promuovere il turismo lento, curioso e fatto di esperienze; spero che siano molti i partecipanti a queste escursioni”, conclude il presidente generale del Club Alpino Italiano Antonio Montani.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: