Please assign a menu to the primary menu location under menu

CRONACA

Savona, Pnrr: un finanziamento da 647mila euro per lavori di riqualificazione strutturale del Nido Bollicine di Via Brilla

comune di savona

Un finanziamento da 647mila euro per lavori di riqualificazione strutturale, messa in sicurezza, adeguamento alla normativa antincendio e abbattimento delle barriere architettoniche che consentano di riaprire tutto il piano terra del Nido Bollicine di Via Brilla 1 con un importante rinnovamento e l’aumento della capienza da 24 posti attualmente autorizzati a 36.

L’amministrazione comunale ha formalizzato, attraverso una delibera di giunta, la partecipazione al bando PNRR attinente alla missione 4 (potenziamento dellofferta dei servizi di istruzione) in scadenza domani, 31 marzo.

La riapertura del Nido Bollicine sarà strategica – è il commento di Elisa Di Padova, assessore alle Politiche Educative e Vicesindaco – amplieremo l’offerta dei Nidi comunali e il numero di posti, restituendo un servizio alle famiglie e al quartiere di Zinola. Inoltre riporteremo la continuità 0/6 una delle sfide più importanti di questo nostro tempo, proprio nell’ottica dei poli per l’infanzia, composti da nido e materna”.

Il nido attualmente è chiuso – spiega lassessore allEdilizia Scolastica Lionello Parodi ed era necessario un adeguamento alle norme di prevenzione anticendio. Ma con il finanziamento PNRR oltre a questi lavori si potranno adeguare le uscite di sicurezza, superare le barriere architettoniche, sistemare il cortile per rendere fruibili gli spazi esterni, rifare gli impianti di illuminazione, compartimentare i locali per dividere in maniera più funzionale nido e materna”.

Con l’intervento sul nido di Via Brilla spiega l’Assessore alla rigenerazione urbana Ilaria Becco – portiamo a tre i progetti presentati sui bandi PNNR Scuole. Un altro tassello importante del Piano Scuole anche nell’ottica di attivare nuovi rapporti tra le scuole e i quartieri in cui si trovano”.

Gli altri interventi presentati sono stati quello per la nuova mensa della scuola del Santuario e la ristrutturazione della palestra delle De Amicis, per un totale di finanziamenti richiesti da 1 milione e mezzo di euro.

Il tema del finanziamento dei servizi educativi per l’infanzia è attualissimo e strategico – dice ancora Di Padova – anche alla luce del fatto che per i Comuni che risponderanno ai bandi per la riqualificazione dei nidi con l’ampliamento dei posti sono in arrivo ulteriori finanziamenti per la loro gestione e questa è un’opportunità in più per Savona che abbiamo intenzione di cogliere”.

La partecipazione a questo bando è stato un ulteriore esempio di proficua collaborazione tra diversi assessorati e settori del Comune.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: