Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀCuriosando qua e là

Al via la campagna di Regione Liguria rivolta ai viaggiatori del trasporto pubblico su gomma per la sensibilizzazione contro la violenza sulle donne

In vista del 25 novembre (giornata internazionale contro la violenza sulle donne), Regione Liguria ha avviato una campagna, in collaborazione con le Aziende di trasporto pubblico locali, per sensibilizzare tutti i viaggiatori dei bus urbani e extraurbani liguri. Gli autobus, brandizzati con un bollino di colore rosso sui sedili e con lo slogan sulle fiancate “Qui non c’è posto per la violenza” saranno 10 extraurbani, 10 urbani e uno decorato integralmente a Genova, 6 ad Imperia, 8 a Savona e 6 a La Spezia. Gli autobus, che stanno già circolando in tutto il territorio ligure, il 25 novembre saranno anche presenti in piazza De Ferrari a Genova, in piazza Mentana (davanti al Teatro Civico) a La Spezia, in piazza Mameli a Savona, in Largo Nannolo Piana a Imperia.

“I dati dimostrano che le donne vittime di violenza sono sempre di più e le violenze sono più brutali”, dichiarano le responsabili del Centro Antiviolenza del Tigullio, “quindi necessitano di inserimenti urgenti nelle case rifugio. Questo è un fenomeno trasversale che occorre prevenire e le donne fino ai 50 anni sono coloro che vengono maggiormente a chiedere aiuto; uno schiaffo ed il controllo eccessivo sono violenze e le ragazze lo capiscono sempre di più. Vi è necessità di essere vicini alle donne che chiedono aiuto per non sentirsi sole; la sinergia tra tutti i centri liguri e la regione è fondamentale poichè tutte le realtà hanno gli stessi pensieri e bisogni. Le molestie, soprattutto quelle sui mezzi pubblici, vengono banalizzate ma non sono normali; la voce giurisdizionale è attenta a questi casi ed il codice rosso monitora i casi”.

Parole simili da parte del Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti :”Il 25 novembre è un giorno in cui bisogna accendere i riflettori su questo fenomeno che bisogna debellare ma ogni giorno non dobbiamo dimenticare queste dinamiche; le molestie sono violenza e serve un impegno quotidiano e costante di tutti noi. Qualche segnale di miglioramento sta arrivando ma occorre fare ancora molto”.

“Tutti i giorni deve essere il 25 novembre”, afferma Simona Ferro, assessore regionale alle pari opportunità, “e questa campagna coinvolge i trasporti pubblici delle quattro province liguri. Un bus per ogni provincia avrà un sedile rosso e voglio ricordare che sui mezzi pubblici troviamo chiunque; in questo modo il messaggio arriva a tutti e le molestie sui mezzi pubblici sono sempre più frequenti”.

“L’azienda di trasporti AMT ha aderito a questa campagna ed insieme alla sensibilizzazione sui mezzi pubblici c’è la sicurezza grazie alle telecamere; in merito agli educatori per la movida voglio dire che hanno dialogato con i giovani raccogliendo le loro istanze. I risultati non saranno immediati e troppo spesso assistiamo, sia per le strade che sui mezzi pubblici, ad atti osceni per i quali non condivido la depenalizzazione”, conclude l’assessore del comune di Genova Giorgio Viale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: