lunedì, Novembre 18, 2019
Home > Attualità > Millesimo nel pieno del festival culturale

Millesimo nel pieno del festival culturale

Eventi valbormidesi da non perdere a cura di Simona Bellone

L’amica Simona Bellone, presidente di CaARTEiv, associazione di promozione culturale valbormidese, ci invia alcune note riguardo ai due notevolissimi eventi in corso a Millesimo: è’ stata inaugurata la mostra collettiva caARTEiv, al Castello Del Carretto sabato 14 settembre 2019, con le pittrici Marialaura Canaparo, Ramona Arnello, Simona Bellone e in memoria di Marcella Rebora, con la presenza del Sindaco Aldo Picalli e assessore al turismo Natasha Smith. Simona stessa partecipa: di lei ben si può affermare: poetessa scrittrice scultrice fotografa pittrice ceramista: eclettico fulcro d’arte sperimenta idee ed emozioni in continuo movimento cromatico e poliedrico, plasmando storia valbormidese in moderna angolazione d’artista, perché il percorso sia unico e la tradizione religiosa non vada perduta.

Di seguito, dalle comunicazione di Simona Bellone presidente di caARTEiv:

 La mostra prosegue con apertura dal giovedì alla domenica sino al 22 settembre, con orario 16:00-18:30, venerdì sera anche serale 20:00-23:00, sabato e domenica anche al mattino 10:00-12:00.

   Segue in dettaglio un profilo delle artiste valbormidesi. 

   Marialaura Canaparo, pittrice: Raffinata professoressa d’artistica  cairese, che ci  offre uno sguardo attento alle molteplici effusioni della natura del Creato con gli esseri umani distratti dal quotidiano.

   Ramona Arnello, pittrice: Le sue creazioni stupiscono per precisi tratti d’attenta professionista d’arte, e ci fanno affascinare con richiami di storia principesca nazionale.

   Marcella Rebora, pittrice poetessa: Ci emozionano le sue poesie e ci stupiscono le sue pitture riscoprendole in questa eccezionale mostra in suo omaggio per celebrare la sua assenza terrena.

   L’appuntamento culturale caARTEiv prosegue il 22 settembre alle 12:00, con il banchetto degli Artisti alla Trattoria Nazionale, alle 15:30, con la premiazione del Festival caARTEiv delle Arti 2019, in sala consiliare del Comune di Millesimo, e con la commemorazione ai principi e marchesi Centurione Scotto e Cattaneo Di Belforte con il presidente di AssoCastelli, barone Ivan Giuseppe Drogo Inglese, e il rappresentante Cicap Silvano Fuso. L’omaggio culturale e storico si estende anche agli illustri letterati internazionali di adozione altarese: Aldo Capasso e Florette Morand, con la professoressa Franca Maria Ferraris, il critico d’arte Marco Pennone e il ceramista Ettore Gambaretto della “Casa delle Arti” di Albisola superiore. 

La giornata di cultura internazionale si concluderà con una visita guidata al Monastero S.Stefano, alla chiesa e al chiostro del convento, nonché alle sale del Relais del Monastero, ristorante e sala sedute spiritiche, con rinfresco per tutti i convenuti.

Millesimo è in Festival storico e letterario per i Capasso e i Centurione 

  È giunta l’ora per Millesimo per aprire i festeggiamenti per celebrare la storia e la cultura internazionale, domenica 22 settembre, con una giornata intensa di avvenimenti importanti a cura dell’associazione culturale caARTEiv. 

   Il programma inizia alle 15:30 con la premiazione del Festival caARTEiv delle Arti 2019, in sala consiliare del Comune di Millesimo, e con la commemorazione ai principi e marchesi Centurione Scotto e Cattaneo Di Belforte con il presidente di AssoCastelli, barone Ivan Giuseppe Drogo Inglese. 

   I visitatori potranno vedere nelle sale comunali, una grande mostra fotografica dedicata al capitano della regia aeronautica Vittorio Centurione Scotto, nonché la presentazione del libro di Simona Bellone “Un grande amore con le ali” e “La famiglia di Vittorio Centurione Scotto – Marchesi e a Principi al Castello Centurione di Millesimo (Savona)”, ed assistere alla conferenza con proiezione “I presunti Misteri del Castello di Millesimo” a cura del relatore Cicap, Silvano Fuso.

   L’omaggio culturale e storico si estende anche agli illustri letterati internazionali di adozione altarese: Aldo Capasso e Florette Morand, con la professoressa Franca Maria Ferraris che elogerà la personalità della guadalupense premiata dall’accademia di Francia, mentre il critico d’arte Marco Pennone estenderà il suo omaggio al periodo letterario giovanile capassiano, Simona Bellone evocherà la fondazione del “realismo” e presenterà il libro “Grazie Aldo Capasso Merci Florette Morand” nonché il “Premio internazionale per la Cultura Italiana nel mondo” e il sito www.condividendocultura.it ; interverrà anche il ceramista Ettore Gambaretto della “Casa delle Arti” di Albisola superiore, il quale realizzò delle sculture per il ventennale “Premio Capasso”. 

   La giornata di cultura internazionale si concluderà con una visita guidata al Monastero S.Stefano, alla Chiesa e al Chiostro del Convento, nonché alle sale del Relais del Monastero, ristorante e sala Sedute Spiritiche, con rinfresco per tutti i convenuti.  

   È altresì aperta per tutta la giornata, la mostra collettiva di Marialaura Canaparo, Ramona Arnello, Simona Bellone e in memoria a Marcella Rebora, nel primi due piani del medievale Castello Del Carretto. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *