Sport

Nel calcio Francesco Gullo è ora Procuratore professionista

Gullo con Andrea Campello che rientra fra i professionisti

Francesco Gullo,  da giocatore del Cervia, protagonista del primo reality sul calcio, “Campioni il sogno”, a Procuratore. Ne ha fatta tanta di strada Francesco, da anni nel mondo del volontariato con il suo “Campioni in tour” che aveva (ha) lo scopo di raccogliere fondi da comprare giocattoli per i bambini in Ospedale (tre edizioni a Savona e tanti regali al reparto di Neonatalità del san Paolo di Savona). Da alcuni giorni  iniziato ufficialmente il nuovo percorso di procuratore professionista partendo dal Fc Lugano, dove ha piazzato Andrea Campiello.  Causa Covid si dovrà’ attendere ancora un paio di anni per ufficializzare la sua posizione nell’albo dei procuratori (corso da frequentare),nel frattempo il suo lavoro di talent scout e procura e’ già iniziato. Ma andiamo per ordine. Grazie al progetto Nazionale Campioni in tour Francesco Gullo può’ visionare circa 10.000 ragazzi tra i 10 e 14 anni in soli 20 giorni, ovvero nelle tappe del progetto negli stadi. Da li la scelta dei 50 elementi migliori che saranno convocati (a partire dal luglio 2021) in un importante centro sportivo di Serie A o B con il quale Gullo ha firmato un contratto, e ovviamente la collaborazione con la società del Centro. (In trattativa con Atalanta, Milan, Juventus, Parma). Da li la scelta degli elementi che entreranno nella sua società, la FG 18 Soccer Management  (anch’essa in fase di ufficializzazione burocratica).

M cio’ che ha fatto scattare la decisione di questo nuovo percorso fu l’incontro di qualche anno fa con il guru dei procuratori Oscar Damiandi nel suo ufficio.  Entro il 2025 Francesco Gullo avrà’ sotto la sua gestione circa 100 giocatori, da seguire, da consigliare, da contrattualizzare.

Francesco Gullo oggi ha  ufficialmente i sottoelencati giocaori che han dato il via al suo nuovo percorso sono. I giocatori sono:

– ANDREA CAMPELLO (LUGANO) – 2001 PROPRIETA’ ATALANTA

– DEVID GIROLA (LUGANO) – 2001 PROPRIETA LUGANO

– MASTAI FRANCESCO (LUGANO) – 2006 SVINCOLATO DALL’INTER

– LACERNA ALESSANDRO (LUGANO) – 2006 SVINCOLATO DALL’INTER

– FRANCESCO KOZLOVIC (SAN GIOVVANI DI TRIESTE) – 2007 PROPRIETA’ SAN GIOVANNI

Tutto è iniziato con l’operazione Campello del Lugano

Qualche mese fa arriva una telefonata da un’amico di Francesco,Moreno Bertoli di Varese, che segnala a Francesco di un ragazzo  2001 che dopo 4 anni Varese e 4 anni di Atalanta vuole smettere di giocare.

Gullo alza il telefono, si informa e dopo una lunga riflessione decide.

Maurizio Costanzi, responsabile settore giovanile dell’Atalanta “Ciao Maurizio, sono Gullo, senti…mi spieghi gentilmente la situazione di Andrea Campello?”…..Andrea era nell’ottica della prima squadra di Gasperini, Campione Under 16 a Cesena con gli Allievi Nazionali, giocatore di prospettiva, ruolo esterno destro. Un vero e proprio talento, taciturno ma concreto nel rettangolo verde. Per dargli la possibilità’ di fare minutaglia e di entrare nel mondo dei grandi viene ceduto in prestito per un anno all’inverno ,in serie D.

IL ragazzo non riesce ad ambientarsi, e dopo 4 partite disputate si sente demoralizzato, forse non ha reagito bene al colpo di essere passato da una società di Serie A come l’Atalanta ad una di Serie D..il dramma. Campello decide di smettere.

Giugno 2020… Gullo lo invita a cena con Moreno Bertoli (suo allenatore nel varesotto), e gli dice ” Ho l’autorizzazione dll’Atalanta di recuperarti, perché loro credono ancora in te. Ora: decidi…se vuoi diventare un giocatore di Serie A e fare di questo il tuo primo lavoro ma mi devi ascoltare”….la sua risposta fu tardiva ma si convinse.

Dopo qualche giorno Gullo contatta il suo punto di riferimento in Svizzera, ovvero Régis Rothenbühler, ex calciatore della Nazionale Svizzera e oggi consulente della Federazione, e gli dice..”Senti, ho un giocatore 2001 dell’Atalanta che può farcela, ma non in Italia, ho bisogno di ricominciare.

A fine Giugno Campello inizia la preparazione con l’Under 21 del Lugano, dopo solo una settimana arriva la telefonata a Gullo da parte del DS Marco Padalino.

Andrea Campello è di nuovo un giocatore professionista per un Club di Serie A straniero e allo stesso tempo l’Atalanta lo seguirà per valutare di riportarlo a Bergamo o fargli fare esperienza nel campionato Svizzero.

Questa la storia dell’inizio di Francesco Gullo come procuratore.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: