Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀCULTURAREGIONE

Un grande ritorno, la 500 storica a Genova

Dopo alcuni anni di assenza le mitiche utilitarie ritornano nel capoluogo ligure con il raduno “La Superba in 500”, organizzato dal Fiat 500 Club Italia con il Patrocinio del Comune di Genova, della Regione Liguria e del Consorzio delle Pro Loco di Genova; in verità il rapporto tra le piccole vetture e la Città della Lanterna è sempre stato costante e proficuo, basti pensare alla collaborazione con la “Band degli Orsi”, l’associazione di volontariato che si occupa di assistere i piccoli pazienti del Gaslini e delle loro famiglie, e che ogni 6 gennaio dà vita ad una speciale “Befana” con i cinquecentisti che portano doni ai ricoverati. Il 24 e il 25 settembre ci sarà però occasione per un raduno in grande stile, un weekend ricco di occasioni per portare gli equipaggi a scoprire le bellezze genovesi e partecipare ad una cena benefica destinata appunto a sostenere la “Band”.

“Questo è un evento importante e c’è bisogno di raduni per legare persone con la stessa passione”, dichiara l’assessore comunale alle Pro Loco Paola Bordilli, “ed il legame tra il Fiat 500 Club Italia e la Band degli Orsi è già presente ogni 6 gennaio quando i piccoli pazienti del Gaslini ricevono i doni. E’fondamentale legare piacere e solidarietà e da parte di tutti noi vi è la volontà di proseguire questa manifestazione; l’amministrazione può fare tanto ma è necessario fare sinergie con i privati. Le 500 ci fanno sognare ed è bello ritrovarsi con finalità benefiche; la nostra città ha in sè un importante richiamo per gli eventi e voglio ricordare che questo evento ha il patrocinio del comune e del consorzio delle Pro Loco”.

Parole simili da parte di Alessandra Bianchi, assessore al turismo del comune di Genova :”E’necessario fare sinergia per promuovere e valorizzare il territorio e vedere le 500 per le vie della nostra città è molto importante; vi è volontà di crescere e aumentare i numeri di presenze. Questa manifestazione è bella anche per come verranno destinati i fondi raccolti; venendo nella nostra città i partecipanti vedono le bellezze genovesi”.

“I raduni delle auto mi piacciono molto e porto i saluti del Presidente Toti e dell’assessore Berrino”, commenta l’assessore regionale allo sport Simona Ferro, “ma è molto importante che questo evento si tenga sul territorio. Le 500 e la Vespa sono simboli della tradizione italiana anche perchè hanno rappresentato la prima mobilità vera per tutti; la Band degli Orsi fa un importante lavoro ed il Fiat 500 Club Italia porta al Gaslini i doni della Befana in 500. Questa auto è l’auto storica per eccellenza ed ho molti ricordi di infanzia quando i miei nonni mi portavano al sabato in 500; è fondamentale proseguire con questi raduni perchè mantengono le tradizioni e portano molto indotto grazie al turismo”.

“La Casa Rossa è stato un importante risultato anche se è molto difficile gestire tutte le strutture”, afferma Luigi Bruschettini, presidente della Band degli Orsi, “e ringrazio il comune per aver collaborato all’organizzazione di questo evento importante per tutti. E’fondamentale potenziare alcune realtà come la pet therapy ed abbiamo bisogno dell’aiuto di ogni realtà”.

“La collaborazione con il comune di Genova è molto importante anche se noi siamo abituati ad organizzare eventi più piccoli”, sottolinea Alessandro Parodi del coordinamento di Genova, “e tutte le associazioni ci hanno aiutati. Il prossimo raduno in questa città sarà ancora più bello e ricco; la 500 è un veicolo storico che ha un’importante visibilità ed è un’ottima idea far ammirare Genova ai proprietari perchè si valorizza la città. Questo è il primo raduno del genere in questa città e proprio a Sori è presente il proprietario di una delle 500 più vecchie ancora in circolazione”.

“Sono ben 300 i soci giapponesi ma abbiamo anche australiani e più di 60.000 italiani; per la prossima primavera vogliamo organizzare un altro raduno. Da 20 anni portiamo i doni della Befana al Gaslini e siamo orgogliosi di questa collaborazione; voglio ricordare la cena di beneficenza che si terrà sabato sera presso Palazzo Ducale a favore della Band degli Orsi. Abbiamo collaborato con tante amministrazioni comunali in tutta Italia ma non abbiamo mai trovato un’ampia disponibilità come a Genova e spero sia l’inizio di una proficua collaborazione; questa auto è un’icona e ne girano ancora circa 380.000 anche se non le vende più nessuno. Voglio ricordare che è stato realizzato un libro intitolato Un Mito Italiano ed abbiamo il permesso di circolare perchè siamo auto storiche”, conclude Domenico Romano, presidente fondatore del Fiat 500 Club Italia di Garlenda.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: