Please assign a menu to the primary menu location under menu

ATTUALITÀ

Oggi 26 novembre nei supermercati torna la Colletta alimentare

Sarà possibile donare cibi a lunga conservazione

Fortunatamente in Italia esiste il volontariato e tanto buon cuore. Ogni giorno il Banco Alimentare recupera eccedenze alimentari per distribuirle a strutture caritative che offrono pasti o pacchi alimentari a persone in difficoltà. Accanto all’operosa attività quotidiana la fondazione organizza la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Sono sempre di più, infatti, le persone che si rivolgono alle circa 7.600 strutture caritative del Banco Alimentare – presenti in tutta Italia – chiedendo aiuto per la spesa o per un pasto. Un’emergenza oggi ancora più sentita a causa del difficile momento economico e sociale.L’appuntamento quest’anno è stato concordato per sabato 26 novembre e corrisponde alla 26esima edizione.Nel 2021 nella diocesi di Savona-Noli sono stati raccolti 220 quintali di prodotti a lunga conservazione e coinvolti 400 volontari (riconoscibili dalla pettorina arancione) in 36 punti vendita (per approfondire leggi il comunicato stampa). È possibile donare la spesa anche online: per informazioni consultare il sito web colletta.bancoalimentare.it. Con la Colletta il Banco Alimentare aderisce alla VI Giornata Mondiale dei Poveri indetta da papa Francesco. “Quanti poveri genera l’insensatezza della guerra! – scrive il pontefice nel messaggio – Come membri della società civile manteniamo vivo il richiamo ai valori di libertà, responsabilità, fratellanza e solidarietà e come cristiani ritroviamo sempre nella carità, nella fede e nella speranza il fondamento del nostro essere e agire”.Nella nostra regione sono 432 i supermercati in cui si potranno acquistare alimenti non deperibili da donare alle oltre 65. 800 persone in difficoltà, aiutate dalle 372 strutture caritative territoriali. Oltre 5.500 volontari inviteranno a comprare prodotti a lunga conservazione: verdura in scatola, tonno e carne in scatola, polpa o passata di pomodoro, olio, alimenti per l’infanzia come omogeneizzati o latte in polvere. I volontari indosseranno una pettorina arancione, nuovo colore di riconoscimento presente nel logo Banco Alimentare e che verrà utilizzato anche per i sacchetti forniti per fare la spesa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: