Please assign a menu to the primary menu location under menu

CULTURA

Quattro assi raccontano l’epoca di Schubert.

La narrazione di un periodo storico in quattro assi. Sono questi gli ingredienti principali del secondo appuntamento di

Contaminazioni Liriche 20.22, il Festival dell’Opera Giocosa di Savona giunto alla terza edizione e che, domenica 3 luglio (ore 21.30) sul Priamar vedrà protagonista il Quartetto Altemps. Nato dall’incontro di Stefano Barneschi e Fabio Ravasi (violini), Ernest Braucher (viola) e Marco Testori (violoncello) riunitisi con il comune intento di proporre una differente lettura del grande repertorio classico e romantico attraverso un’impostazione innovativa e originale, l’ensemble di virtuosi ha costruito nel tempo una fama internazionale (Il Giardino Armonico, Europa Galante, Kammerorchester Basel, I Barocchisti, Il Suonar Parlante) che li rende tra i migliori interpreti al mondo del patrimonio cameristico. L’epoca che, nel concerto di domenica, verrà resa materia viva sarà quella schubertiana. Per parlarcene in musica il Quartetto Altemps partirà di George Onslow il cui Quartetto in sol minore, op. 46 n.21 farà da ideale passepartout di un intero periodo. Ultimo di una serie di tre e composto nel 1831, è caratterizzato da un primo movimento dal carattere drammatico (Allegro non troppo vivo), capace di catturare da subito l’attenzione del pubblico prima di snodarsi in un secondo movimento (Adagio religioso) del quale lo stesso Onslow era particolarmente soddisfatto. Il Menuetto, caratterizzato da una maniera haydniana introduce a un Presto di particolare forza dinamica. Compositore prolifico, Onslow fu una delle personalità più importanti di tutto l’Ottocento. I suoi 36 quartetti e 34 quintetti furono mmirati da Beethoven e fu proprio Franz Schubert a prenderli a modello formale. Un legame che verrà sottolineato dal concerto di domenica. Pur proveniendo da ambienti musicali molto differenti, Onslow e Schubert rappresentano infatti le sfaccettature differenti di una medesima sensibilità musicale. Una comunanza che sarà ancor più evidente con l’esecuzione del Quartetto in la minore, D. 804, Rosamunde di Franz Schubert di cui il Quartetto Altemps darà l’ennesima, grande, interpretazione. Prima di ogni spettacolo al Caffè delle Recluse, sul Priamar, alle ore 20 – la musicologa e scrittrice Emanuela Ersilia Abbadessa introdurrà con le sue ‘Pillole in musica’ quanto gli spettatori andranno a vivere in platea.

«Così come tutte quelle chiamate a rendere grande la terza edizione del nostro Festival, il Quartetto Altemps è una realtà prestigiosa e capace di affascinare il pubblico attraverso un livello qualitativo ed interpretativo unici commenta Giovanni Di Stefano, presidente e direttore artistico dell’Opera Giocosa di Savona Stefano Barneschi, Fabio Ravasi, Ernest Braucher e Marco Testori portano avanti da tempo un’operazione artistica di altissimo profilo mettendo la propria immensa competenza stilistica al servizio del repertorio classico e romantico donandogli un’impostazione innovativa. Attraverso il Quartetto Altemps si rivive infatti, in chiave moderna, la medesima freschezza che gli artisti dell’epoca mettevano nel proporre le proprie creazioni musicali al proprio pubblico».

Contaminazioni 20.22 proseguisabato 9 luglio – con anteprima venerdì 8 – si terrà invece con l’omaggio al Novecento di The Bear (l’orso) di William Walton, un’opera in musica tratta da Čechov mentre, domenica 10 luglio, verrà proposto Empty Time, il teatro-danza con musica di LINEAdARIA Vertical Contemporary Dance. Il programma verrà completato infine sabato 16 luglio (anteprima venerdì 15) da La tragédie de Carmen di Peter Brook con la regia di Serena Sinigaglia e, domenica 31 luglio, da Jazz sinfonico e dintorni con la vocalist Clarissa Vichi e l’Orchestra Sinfonica di Sanremo. Per acquistare i biglietti di ‘Contaminazioni Liriche 20.22’ la biglietteria dell’Opera Giocosa è aperta dal lunedì al sabato con orario 10-12 e 17-19 al teatro Chiabrera. I biglietti potranno essere acquistati anche sulla Fortezza del Priamar un’ora prima di ogni rappresentazione. Per info telefonare allo 019 801155 oppure 366.6726682 o visitare il sito www.operagiocosa.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: